Si è svolta stamattina in piazza Duomo la cerimonia per il 151esimo anniversario della fondazione del Corpo di Polizia Locale di Monza.

Il compleanno della Polizia locale

Alle 11 lo schieramento del Corpo di Polizia Locale in formazione di rappresentanza ha dato l’inizio alla cerimonia, alla presenza del Prefetto Patrizia Palmisani, del Sindaco, dell’Assessore alla Sicurezza, del Comandante Pietro Curcio e dei vertici di tutte le Forze dell’Ordine del territorio. Esposti in piazza anche veicoli e attrezzature in dotazione al Comando. A seguire il passaggio in rassegna del Sindaco e la benedizione dell’Arciprete Monsignor Silvano Provasi. Il Sindaco e l’Assessore alla Sicurezza definiscono gli agenti «eroi del quotidiano» perché sono il punto di riferimento più vicino ai cittadini in tema di legalità e di sicurezza. Quella della Polizia Locale di Monza, sottolineano, è una storia lunga un secolo e mezzo, fatta soprattutto di donne e uomini di grande professionalità, umanità, competenza e affidabilità: sono queste le doti dei nostri agenti, quelli di ieri come quelli di oggi, che sono diventati nel tempo un vero e proprio punto di riferimento per tutta la comunità.

Gli elogi

Dopo gli interventi delle autorità sono stati conferiti gli «elogi» per le attività di servizio svolte nel corso dell’anno 2018 a dodici agenti di Polizia Locale.
Assistente Giuseppantonio Maggi e Agente Scelto Erika Sala. Motivazione: Per l’attività svolta nell’ambito dei servizi antidroga mirati alla prevenzione e repressione dell’uso delle sostanze stupefacenti. In tale attività hanno dimostrato particolari doti investigative e organizzative, di attenzione e cura dei particolari, dando lustro al Comando di Monza, tra i pochi in Italia a poter vantare un proprio nucleo operativo cinofilo antidroga. Sovraintendente Guido Giorgilli e Agente Scelto Daniele Camisasca. Motivazione: Perché durante un servizio di controllo di polizia stradale, intimavano l’alt al conducente di un’autovettura, che tentava l’investimento di uno degli operatori, dandosi a precipitosa fuga. Immediatamente si ponevano al suo inseguimento riuscendo a fermarlo. A seguito di perquisizione personale e del veicolo venivano rinvenute armi e munizioni illecitamente possedute. Tratto in arresto, la pericolosità del soggetto veniva suffragata anche dagli accertamenti effettuati, dai quali risultavano specifici precedenti penali. Sovraintendente Maria Assunta Scaramozzino, Agente Scelto Lorena Trento, Agente scelto Fabio Iandolo, Agente Loredana Scibilia. Motivazione: Perché durante il servizio di presidio del territorio presso il piazzale antistante la stazione ferroviaria prontamente intervenivano per bloccare un folto numero di persone extracomunitarie che stavano aggredendo un loro connazionale resosi responsabile, poco prima, di un tentato omicidio. Il loro intervento consentiva di trarre in arresto il reo ed evitare a questi più gravi conseguenze derivanti dell’aggressione. Specialista di Vigilanza Antonio Campana, Specialista di Vigilanza Marina Sironi, Specialista di Vigilanza Lucia Picariello alla memoria, Commissario Vincenzo Scali. Motivazione: Per aver svolto nel corso dell’anno 2018 il proprio servizio con impegno e professionalità.