La Reggia di Monza teatro di posa all’aria aperta: film e attori da ricordare. In tanti ricordano le pellicole con Celentano o Marcello Mastroianni, ma ce ne sono molte altre.

La Reggia di Monza teatro di posa all’aria aperta

Un luogo magico, con i suoi incantevoli scorci paesaggistici, le architetture storiche, i percorsi d’acqua, le ville e le cascine. Il Parco e i Giardini reali, un tempo creati per lo svago e l’intrattenimento degli ospiti di Corte, da decenni ormai sono teatro di posa di numerosi film, cortometraggi, spot pubblicitari, videoclip musicali.

Tutti i film e gli attori da ricordare

Se ne contano davvero tantissimi, dal 1960 ad oggi e, grazie ad un bel lavoro di ricerca del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, sono stati raggruppati e addirittura mappati, per una piacevole carrellata cinematografica.

Partiamo da qui per ripercorrere negli anni quali sono stati i registi che hanno scelto la Reggia come location per i loro film.

Come sottolinea il Consorzio infatti  “Gli scorci paesaggistici e le architetture del Parco, nati dai segni di matita di quel grande progettista che fu l’architetto Luigi Canonica incaricato da Napoleone, sono stati fin dagli anni Sessanta lo straordinario scenario per numerose pellicole”.

Uno dei primi a scegliere il Parco di Monza fu Michelangelo Antonioni. Nella scena finale del film “La Notte”, allo spuntare dell’alba, si vede Giovanni (Marcello Mastroianni) passeggiare con la moglie Lidia (Jeanne Moreau) tra gli alberi del Parco.

Anche ne “Il Giardino dei Finzi Contini“, 1970, in alcune scene del capolavoro diretto da Vittorio de Sica si intravede la Villa Litta a Vedano al Lambro adiacente al Parco.

Mussolini ultimo atto1974 la scena si ambienta nel Salotto della Sovrana Regina Margherita detta anche la Sala rossa.
La filmografia prosegue con “Mani di velluto“, 1979 con Adriano Celentano ed Eleonora Giorgi. Celebre la scena nella quale il protagonista cade in vespa all’interno della fontana dell’avancorte. Sullo sfondo la Reggia prima dei restauri con le bicromie giallo ocra di periodo Savoia.

Asso”, 1981 di Franco Castellano e Pipolo (Giuseppe Moccia): l’incontro tra Asso (Celentano) ed Enrichetta (Sylva Koscina) si svolge nell’ormai scomparso ippodromo di Monza. A riprova dell’esattezza della location, spiega il Consorzio della Reggia di Monza, nel controcampo si intravvede chiaramente Villa Mirabello, mentre l’inseguimento di Bretella (Renato Salvatori) e del banchiere Luigi Morgan (Pippo Santonastaso) termina davanti alla Villa Reale.

Sempre negli anni Ottanta si prosegue con le pellicole:
Lui è peggio di me”, 1985 con Adriano Celentano, ripreso all’interno dei rustici delle scuderie del Villa Mirabello.

Leggi anche:  Incredibile a Sant'Albino | Ora rubano anche le carrozzine degli anziani VIDEO

Anche in “Frankestein oltre le frontiere del tempo”, 1990 diretto Roger Corman, alcune scene sono state realizzate a Monza, più precisamente presso la Torretta neogotica nei Giardini Reali, dove era stato realizzato e istallato un finto rosone per ricostruire la dimora del mostro.

Tra gli altri si segnalano anche “Musikanten”, 2005 di Franco Battiato e “La banda dei Babbi Natale”, 2010. Qui la scena “Il sogno di Giacomo”, è ambientata nei prati adiacenti la Villa settecentesca del Mirabellino. La scelta di questa location è stata voluta fortemente dall’attore Aldo, residente a Monza, che ama questi luoghi.

Tanti i film girati in Autodromo

Anche l’Autodromo di Monza, all’interno del Parco Reale, è stata e continua ad essere location per diversi film, tutti legati al mondo delle corse automobilistiche e della Formula 1. A darcene conto è sempre il Consorzio della Reggia di Monza:

L’ultimo incontro”, 1951 di Gianni Franciolini con Alida Valli e Amedeo Nazzari
Gran Prix”, 1966 di John Frankenheimer con Games Jarner.

Amanti“, 1968 diretto da Vittorio de Sica con Marcello Mastroianni
“I due della F. 1 alla corsa più pazza, pazza del mondo”, 1971
Big Guns Tony Arzenta“, 1973 Porta Vedano, con Alain Delon
Delitto in Formula Uno”, 1984 di Bruno Corbucci con Tomas Milian

“Veloce come il vento”, 2016 con Stefano Accorsi

Anche pellicole d’animazione

Qualche riga in più merita  “Cars2”2010 diretto da Brad Lewis e John Lasseter. Il noto film d’animazione è stato presentato in anteprima italiana il 22 giugno 2011 proprio nella famosa pista automobilistica.

Il Consorzio della Reggia ci svela inoltre che uno dei disegnatori di punta della Pixar/Disney è proprio un monzese. Si chiama Guido Quaroni e da piccolo giocava spesso con la sua bici sulle curve sopraelevate. Da grande questi suoi ricordi sono stati trasposti nelle scene del film che ha goduto di un vasto successo commerciale, con 562 milioni di dollari d’incasso nel solo 2011.

Partecipate!

Lo straordinario lavoro del Consorzio della Reggia di Monza non si ferma qui. L’invito è quello a contribuire a questa “collezione” di titoli: se conoscente altri film ambientati nel Parco potete scrivere a info@reggiadimonza.it 

Il videclip di Ramazzotti

Ultimo in ordine di tempo, il video del singolo del singolo di Eros Ramazzotti, “In primo piano”, uscito a Natale 2018 e ambientato nella Sala delle Feste della Reggia.

CLICCA QUI E LEGGI DI PIU’ 

Eros Ramazzotti