Tanti auguri nonna Rosalia, 103 anni e non sentirli.

Grandi festeggiamenti quelli organizzata oggi pomeriggio, giovedì, alla casa di riposo Villa San Clemente per il compleanno di Rosalia Radaelli, villasantese doc.

Villasantese doc

Nata nel 1915 a La Santa alla Cascina Dossello, nonna Rosalia è cresciuta e vissuta in paese per quasi tutto il suo secolo di vita. Una famiglia numerosa la sua: ben sette tra fratelli e sorelle nati dal padre che era contadino e la mamma che si è sempre occupata dei figli e della casa.
Ascoltare la storia di questa donna straordinaria che porta i suoi 103 anni con grazia e ne dimostra almeno 20 di meno, è come sfogliare un libro si storia. La Radaelli frequentò la scuola fino alla quinta elementare (una delle poche a quei tempi) e le maestre insisterono per farla studiare perché era brava.

Una vita alla tessitura Antonio Daelli

Successivamente aveva trovato lavoro alla nota tessitura Antonio Daelli.

E’ il 1943 quando si Rosalia si sposò con Renzo. Si erano conosciuti durante la guerra, durante una licenza dalla campagna in Grecia e Albania. Dopo il fidanzamento Renzo era dovuto tornare sotto le armi partecipando alla campagna d’Africa. Fu tra i fortunati a tornare in forse e anche con una licenza di matrimonio, così i due poterono convolare a giuste nozze.
Rosalia ricorda che il giorno del suo matrimonio, l’11 marzo 1943 , proprio la prima notte di nozze, era caduta una bomba dietro al campanile di San’Anastasia e insieme a suo marito e ai suoi suoceri era scappata in un prato dove erano soliti rifugiarsi durante i bombardamenti.

Leggi anche:  Nasce il Gruppo di Cammino Vimercatese

Il marito Renzo era falegname

Rosalia e Renzo hanno avuto 2 figlie Tina nel 1944 e Lietta nel 1945.
Renzo dopo la guerra ha proseguito il suo lavoro di falegname e, con le figlie piccole, la famiglia ha girato l’Italia per cinque anni tra le Marche e il Lazio.
Ritornati a Villasanta, Rosalia riprese il suo lavoro nella stessa azienda di tessitura fino all’età della pensione.
Purtroppo la aspetteranno ben due lutti: nel 1991 è infatti mancato Renzo e nel 2010 anche la figlia Tina.

Una vera e propria passione per la lettura e la recitazione

Rosalia ha sempre avuto la passione per la lettura e la recitazione e ha anche scritto parecchi testi (poesie e recite, spesso dialettali). Non solo, ha recitato per diversi anni nella compagnia del Centro Anziani, anche presso lo storico cinema Lux di Villasanta.

Ecco la poesia che aveva scritto di suo pugno per gli 80 anni.

Dal 2010 ha abitato nei mini alloggi di Villa San Clemente, mantenendo la sua autonomia e dal maggio del 2015 è inserita nella Rsa. “Nonna Rosalia è sempre stata aperta, cordiale e autoritaria – ha spiegato la nipote Rachele – ma soprattutto è stata una donna indipendente, forte ed emancipata”.

Nonna Rosalia ha 4 nipoti, Gianluca, Rachele, Lara e Elisabetta, 4 pronipoti e un quinto in arrivo.

Sindaco e parroco per la grande festa di compleanno

Anche il sindaco Luca Ornago, l’assessore ai Servizi sociali Laura Varisco e il parroco don Alessandro Chiesa, raggiunto successivamente da don Giuseppe, vicario nella parrocchia di San Fiorano, hanno festeggiato i 103 anni di nonna Rosalia.