«Quotidianamente sono frequenti gli attestati di stima verso l’operato delle forze dell’ordine a Meda e questo è un motivo di orgoglio. Nel nostro piccolo è grande il rapporto che si è creato tra l’Amministrazione, i cittadini e l’Arma dei Carabinieri, a cui vanno i nostri ringraziamenti». Il sindaco Luca Santambrogio e il vicesindaco Alessia Villa, in occasione della tradizionale cerimonia del 2 giugno al «Monumento ai Caduti dell’Arma» al parco «Beretta Molla», hanno voluto celebrare la preziosa attività svolta dalle forze dell’ordine sul territorio.

Apprezzata la cerimonia del 2 giugno

Sempre molto sentita la manifestazione organizzata dalla sezione medese dell’Associazione Nazionale Carabinieri, con l’alzabandiera e i discorsi delle autorità. Immancabile l’ex comandante della stazione dei Carabinieri e presidente dell’Anc locale Giovanni Civitillo, che ogni anno promuove questo momento celebrativo. Presenti anche l’attuale comandante di stazione, il luogotenente Giuseppe Vantaggiato, con altri rappresentanti dell’Arma, il Gruppo alpini di Meda e l’associazione cittadini quartiere Polo. La tradizionale cerimonia è stata anche l’occasione per consegnare le benemerenze ai soci dell’associazione nazionale Carabinieri che da anni fanno parte della sezione medese.

Leggi anche:  Ladri in casa del comandante della Polizia locale

Premiati i soci dell’associazione nazionale carabinieri

I riconoscimenti sono stati attribuiti a Mauro Baccega (socio familiare iscritto dal 1981), Lino Girardi (Carabiniere ausiliario iscritto dal 1988), al socio familiare Flavio Saoncella e ai soci simpatizzanti Roberto Borgonovo, Giuseppe Celano e Gianmario Colzani (1989), al Carabiniere ausiliario Giancarlo Mariani (1990), al Carabiniere ausiliario Maurizio Fumagalli e al socio simpatizzante Valeriano Sala (1991). Sono in forza al sodalizio dal 1993 Osvaldo Cimnaghi (socio benemerito), Cesare Giussani, Adriano Maspero e Raul Spinelli (Carabinieri ausiliari), dal 1994 Carla Tremolada (socia simpatizzante), dal 1995 il socio tenente Oscar Rossi, dal 1996 Giovanni Abbate, Fabrizio Basilico e Manuel Danieli (Carabinieri ausiliari), dal 1997 Orlando Andreato, Antonio Moreno Mariani e Paolo Rigamonti (soci simpatizzanti), Attilio Brignola (socio familiare) e Umberto Longoni (Carabiniere ausiliario), dal 1998 Vincenzo Castiglione (socio simpatizzante) e il brigadiere Giuseppe Corbo, dal 1999 i Carabinieri ausiliari Mauro Iannantuoni, Gabriele Motta e Alessandro Soldi.