Le sardine a Monza sabato 14 dicembre in piazza Duomo. Flash mob dalle 16 alle 18 con lo slogan “Monza non si Lega”.

Le sardine sbarcano a Monza

Le sardine sbarcano a Monza nel pomeriggio di sabato 14 dicembre. La data di nascita ufficiale delle «Sardine di Monza e Brianza» è quella del 25 novembre ma le poche righe di comunicato inviate ai mass media datano 2 dicembre. Eccole: «Vi scrivo per informarvi che ho aperto la pagina Facebook delle Sardine di Monza e Brianza, la nostra e-mail è sardine.brianzole@gmail.com. Sono in contatto costante con i quattro promotori di Bologna e con me si è costituito un un gruppo eterogeneo nella zona. Ci riconosciamo nel Manifesto di Bologna e ci attiviamo per una Brianza antifascista, inclusiva, attenta all’ecologia e alle tematiche del lavoro, che rappresenta i buoni cittadini pacifici che non sopportano più il bullismo politico imperante». A firmare la comunicazione Michele Allegri che cura la pagina Facebook dove ieri sera è stata annunciata la… discesa in piazza.

L’appuntamento come accennato è in piazza Duomo a Monza sabato 14 dicembre dalle 16 alle 18 con il flash mob «Monza non si Lega».

Un movimento senza capi

«Le Sardine – è spiegato sempre sulla pagina Facebook – stanno attraversando fiumi, laghi e mari e si stanno diffondendo in tutta Italia. C’è un generale risveglio delle coscienze che si accompagna a una riscoperta della nostra Costituzione antifascista e a una nuova sensibilità sociale ed ecologica. Questa è l’intelligenza collettiva delle Sardine: pesci piccoli, di tutte le età, di diverse religioni, diversi per genere, di diverse abilità che nuotano insieme, tutti alla pari. E’ un movimento senza capi, orizzontale, democratico, pacifico per la cittadinanza attiva».

Leggi anche:  A Desio pietre di inciampo in ricordo di Lea e Anna, deportate e uccise ad Auschwitz

E più avanti: «Noi crediamo nella Politica con la P maiuscola. Ci riconosciamo nel manifesto delle Sardine di Bologna del 21 Novembre .Ci sentiamo parte di questo movimento apartitico, spontaneo e di massa composto da buoni cittadini. Ci consideriamo le sentinelle della Democrazia, rispettose della Costituzione e delle Leggi della Repubblica. Siamo per l’inclusività. Non ci piacciono i bulli né gli odiatori seriali che spargono sul web le loro fake news con il solo scopo di eccitare gli animi dei cittadini, disinformandoli».
Il movimento delle sardine, ricordiamo, è nato a Bologna, con la protesta di Piazza Maggiore contro Matteo Salvini che dalla stessa città lanciava la campagna elettorale leghista in vista delle regionali in Emilia Romagna. Dopo aver toccato altre città –ieri sera erano a Lecco– le sardine  sbarcheranno presto a Monza.

TORNA ALLA HOME