Drammatico ritrovamento quello avvenuto questa mattina in un appartamento di una palazzina di via Casati, la strada che collega il centro di Lesmo alla frazione di Gerno e che costeggia il parco di Villa Gernetto.

Soccorsi e forze dell’ordine sono intervenuti per il 73enne Pietro Cavagna, trovato privo di vita nella sua abitazione.

A lanciare l’allarme è stata l’assistente domiciliare

A lanciare l’allarme è stata l’assistente domiciliare del Comune di Lesmo che ogni mattina si recava in visita a casa dell’uomo. Stamattina, non udendo alcuna risposta dopo aver suonato al campanello della vittima, l’assistente domiciliare ha lanciato l’allarme.

Sul posto è arrivata una pattuglia dei carabinieri di Arcore, l’ambulanza, la Polizia locale e i Vigili del Fuoco. Una volta entrati nell’appartamento i sanitari del 118 e le forze dell’ordine non hanno potuto fare altro che  constatare la morte del 73ennne.  Probabile un decesso per cause naturali, in posto anche il medico legale.

La vittima era vedovo e qualche mese fa aveva perso il figlio Andrea, quest’ultimo vinto da un brutto male.