Lettera aperta dei pensionati agli aspiranti sindaco di Monza e della Brianza. Tanti gli interventi  richiesti per andare incontro alle esigenze della popolazione anziana.

Lettera aperta ai candidati sindaco

I sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil hanno scritto una lettera aperta ai candidati sindaco di tutte le forze politiche impegnati nell’ultimo giorno di campagna elettorale prima del voto di domenica prossima, 26 maggio.

“I temi che intendiamo mettere in evidenza – scrivono i rappresentanti di Spi Cgil MB, Fnp Cisl MB e Lecco e Uil pensionati di Monza e Brianza – sono purtroppo ancora pesantemente condizionati dal perdurare di una crisi, che se non affrontata con la dovuta consapevolezza e responsabilità anche a livello locale, rischia di compromettere quella coesione sociale che la nostra comunità ha sempre costituito, anche in momenti forse più difficili, una sicura risorsa”.

In particolare i sindacati chiedono “un confronto sulle misure per affrontare le diverse povertà che questa crisi fa emergere in maniera sempre più evidente, a partire dalle necessità primarie (generi alimentari, utenze domestiche, ticket sanitari, accesso ai giovani alla scuola), sino ai bisogni strutturali quali la casa, il lavoro, la solitudine, il benessere sociale, la sicurezza, la legalità, il contrasto e recupero dell’evasione fiscale e al gioco d’azzardo”.

Leggi anche:  Cambio della guardia in Provincia: Concetta Monguzzi è "reggente"

“Le misure da predisporre”

Ai sindaci viene quindi chiesto che il Comune predisponga varie misure per andare incontro alle esigenze degli anziani. Tra le altre: misure sul disagio economico e sociale; politiche di bilancio eque e partecipate; bilancio sociale e di genere; politiche sociali per le solitudini e le fragilità; politiche abitative del territorio e della sicurezza urbana; politiche della mobilità sociale e dei trasporti…”.

I rappresentanti sindacali dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil si dicono sin d’ora disponibili a un confronto periodico con i neosindaci a partire dalla predisposizione del bilancio di previsione, sino ai regolamenti comunali che riguardano fiscalità locale, tariffe, nuova Isee e tutto quel che concerne il benessere della comunità.

TORNA ALLA HOME