Sabrina Schillaci, architetto e atleta dai muscoli d’acciaio di Vergo Zoccorino, è pronta a una nuova impresa. Anzi, a due. Sempre nel segno della beneficenza.

4mila chilometri in sella

Lo scorso anno aveva macinato 2mila e 200 chilometri, da Besana a Santiago de Compostela, passando per Lourdes, per aiutare i bambini in difficoltà. Il ritorno in camper, però, comodamente seduta a godersi un pò di meritato riposo, era stato una vera sofferenza, molto più che spingere i piedi sui pedali. Così, ecco la nuova impresa: stesso punto di partenza e stessa meta. Ma questa volta con rientro in sella: più di 4mila chilometri da affrontare con muscoli allenati e soprattutto tanto cuore. Che a Sabrina Schillaci – architetto 50enne di Vergo Zoccorino, protagonista della “pedalata” – non mancano di certo. Grazie anche alla sua roccia: il marito Davide Citterio, costretto su una sedia a rotelle dal 2007 dopo un tuffo nel lago. Insieme sono riusciti a tornare alla vita, ad andare oltre ai limiti. Come recita il titolo dell’iniziativa sportiva e benefica, “Race Across Limits Europa 2019”. Quest’ultima prenderà il via dalla città il 13 luglio, per concludersi a Nizza ventisette giorni più tardi. L’obiettivo restano i più piccoli. I fondi raccolti, come nel 2018, sosterranno il progetto Raise (Research and Assistance for Infats ti Support Experience), promosso dalla Fondazione C.O.ME. Collaboration Onlus.
“Si tratta di un progetto di ricerca, clinica e supporto con cui si intende promuovere la salute del neonato prematuro e del bambino disabile – ha spiegato Sabrina – attraverso un approccio multidisciplinare che comprende assistenza terapeutica e trattamento osteopatico”.

Ma prima…

Dodici mesi fa, una cinquantina di persone si era unita all’architetto. Riuscirono a raccogliere più di 20mila euro, sufficienti a trattare ben mille e 400 bimbi. In questo 2019, si vuole andare oltre. Ma come? La besanese se n’è inventata un’altra. Venerdì 10 maggio salirà in sella. Nove giorni, nove tappe e nove incontri fino a Polignano a Mare per parlare di Race Across Limits e per incontrare atleti, ciclisti, persone comuni che vogliano contribuire al buon esito dell’iniziativa. E una volta in Puglia, relax in spiaggia? Macchè, parteciperà alla prestigiosa gara di Triathlon “Cala Ponte Triweek”.