L’oratorio Sacro Cuore sfrutta il fattore campo e si aggiudica la sua prima Champions League delle associazioni arcoresi. Grande clima di festa sabato pomeriggio per la nona edizione del torneo di calcetto  tra i sodalizi della città. Un appuntamento molto atteso, ideato da Alpini e Avis, e che ha visto gareggiare, in oratorio: Alpini, Avis/Aido, Avis/Admo, Compagnia del Labirinto, Corpo Musicale Città di Arcore, Sharks, Oratorio Sacro Cuore e Terrazza Brianzolese per una serie di match prima a gironi e poi con le finali.

Una grande festa in nome dell’amicizia

“Un clima simpatico, condito da allegra competizione che ha visto tutti felici di partecipare e che ha visto primeggiare i ragazzi del Sacro Cuore che hanno sbaragliato in finale la squadra degli Sharsk – ha sottolineato il capogruppo degli Alpini Valerio Viganò – Terzi classificati, sul gradino più basso del podio il Corpo musicale città di Arcore che non raggiunge la finale per un soffio”.

Al quarto posto di sono classificati i ragazzi della Compagnia del Labirinto, quinti in classifica la squadra di Avis Admo e a seguire la Terrazza Brianzolese, Alpini e Avis Aido. Ma i veri campioni sono tutti coloro che da nove anni credono in questo appuntamento sportivo di carattere prettamente goliardico che unisce l’associazionismo cittadino.

E per rafforzare ancor di più l’amicizia e lo spirito goliardico, il torneo non poteva che finire con il terzo tempo: gambe sotto il tavolo e brindisi in allegria. E il doveroso arrivederci all’edizione del 2020, durante la quale il torneo gogliardico si calcetto soffierà 10 candeline.