Maltempo e scuole superiori: la Provincia fa la conta dei danni. I tecnici  hanno concluso il bilancio delle criticità che si sono presentate nei vari istituti.

Maltempo e scuole superiori: la conta dei danni

Verificate le criticità nei vari istituti, nei prossimi giorni quando le condizioni meteo miglioreranno, saranno controllati i punti individuati per ricercare le infiltrazioni e pulire le reti di smaltimento, cioè canali e pluviali. Considerando che questi eventi atmosferici possono portare le reti comunali al collasso non permettendo un regolare deflusso  delle acque meteoriche  dalle coperture.

Gli istituti monitorati costantemente

Studenti del Fermi di Desio fuori da scuola per protesta per la palestra allagata

Sotto costante monitoraggio c’è innanzitutto l’istituto “Fermi” di Desio, per il quale la Provincia ha stanziato recentemente 47.000 euro per risolvere problematiche importanti relative alle infiltrazioni. Alcuni interventi sono già stati eseguiti, altre risorse sono a bilancio per risolvere quelle problematiche sollevate anche dalla recente ondata di maltempo. Nei giorni scorsi si sono infatti verificate infiltrazioni in palestra, nella zona delle gradinate e nel corpo centrale dell’istituto; interessati il laboratorio di chimica e i piani sottostanti, con l’atrio di ingresso e l’auditorium

Leggi anche:  Un'opera d'arte in ricordo della visita del Papa

Tanti gli interventi programmati

A Limbiate, all’istituto “Elsa Morante” si sono riscontrate ancora macchie di umidità in tre aule, nonostante i molteplici interventi in tutti e tre i padiglioni e nei laboratori.

Diversi gli interventi eseguiti anche al “Cs Europa Unita” di Lissone; i laboratori e la zona dedicata alla sezione staccata del Meroni  saranno oggetto di interventi da eseguire con manutenzione straordinaria in  fase di definizione.

A Vimercate infiltrazioni si sono verificate al “Banfi”, al “Vanoni”  e all'”Ipsia Floriani”. A Monza in due classi dell'”Hensemberger”, a causa di grondaie o pluviali otturati. A Seregno infiltrazioni al “Levi”, dove è già programmata la manutenzione del lucernario. Anche nella succursale di viale Tiziano del “Parini” sono state segnalate infiltrazioni.

Anche a Muggiò, all’istituto “King” sono state riscontrate infiltrazioni, al secondo piano in aula conferenze. Programmato anche il controllo della parete vetrata in vetrocemento al piano seminterrato. La messa in sicurezza ha previsto anche la rimozione di alberi o rami caduti a causa del forte vento, a Lissone, Limbiate e in diversi istituti superiori monzesi.