Maltrattamenti asilo Varedo. Parla il sindaco Filippo Vergani: “Il sangue freddo e il senso di responsabilità che hanno dimostrato i genitori è davvero esemplare”.

Maltrattamenti asilo Varedo | Il sindaco “Solidarietà ai genitori dei piccoli”

“Piena solidarietà e comprensione nei confronti dei genitori di quei bambini che hanno denunciato: mandavano comunque a scuola i loro figli pur sapendo che poteva esserci qualcosa di veramente brutto”. Così il sindaco di Varedo, Filippo Vergani, ha commentato la vicenda dei maltrattamenti nell’asilo di Varedo. Vicenda per cui è finita agli arresti domiciliari una maestra di 45 anni, italiana.

“Solidarietà e comprensione per i genitori”

“Bambini e bambine dolcissimi che purtroppo, come emerso dalle indagini, hanno subito maltrattamenti e violenze. Esprimo poi piena solidarietà e comprensione verso i genitori di quei bambini che hanno denunciato perché lì è nato tutto: mandavano comunque a scuola i loro figli pur sapendo che poteva esserci qualcosa di veramente brutto” ha detto il primo cittadino.

“Il sangue freddo e il senso di responsabilità che hanno dimostrato è davvero esemplare. Mi rendo conto quanto sia difficile mandare i bambini in una classe dove si presume avvengano maltrattamenti e violenze, sono stati davvero dei grandi”.

Leggi anche:  Meda, al via i lavori per l'abbattimento dell'ex Eden

“Servirebbe una pena esemplare”

La sensazione è ovviamente di grande dispiacere. “Voglio ringraziare il dirigente e le forze dell’ordine che come sempre nell’anonimato svolgono il loro lavoro encomiabile e portano a ottimi risultati – ha concluso Vergani. “In certe situazioni ci vorrebbero delle pene esemplari“.

Leggi anche: Asilo Varedo: maestra arrestata per maltrattamenti VIDEO SHOCK

Leggi anche: Asilo Varedo e maestra arrestata: dopo Vercelli la storia si ripete ANALISI

Asilo Varedo e maestra arrestata: dopo Vercelli la storia si ripete ANALISI