Mimmo Lucano giovedì sera sarà a Monza al Teatro Binario 7. L’iniziativa è promossa da Cgil, Cisl, Uil Brianza e diverse associazioni di Monza e Brianza.

Mimmo Lucano a Monza

La giornata del sindaco di Riace inizierà  alle 13,  quando incontrerà gli studenti delle classi quarte e quinte dell’istituto “Mosè Bianchi”; nel pomeriggio, alle 16,  terrà una lezione alla scuola di formazione politica  della Cgil, in via Premuda.  In serata, alle 21, sarà relatore all’incontro al Teatro Binario 7 che va sotto il titolo “La Brianza che accoglie”. Una presenza che, ovviamente, non è passata inosservata tanto che Forza Nuova Brianza ha preannunciato una manifestazione di protesta proprio in serata, perché considera la presenza del sindaco di Riace “uno sfregio per la città”.  Forza Nuova che del resto ha già promosso simili contestazioni là dove Lucano è stato invitato a parlare. Pronta la replica del Partito della Rifondazione comunista – Federazione Monza e Brianza che in un comunicato ha espresso “la propria preoccupazione e profonda indignazione per le minacce e le intimidazioni lanciate sui social dai fascisti di Forza Nuova”.

Un modello controverso

La figura di Lucano, il “modello Lucano” è controverso: per lungo tempo  è stato considerato un modello di integrazione e aggregazione, fino all’arresto del sindaco scattato nell’ottobre scorso. Per alcuni giorni Lucano finì infatti ai domiciliati con l’accusa di “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”. Accusa che lo stesso sindaco ha sempre respinto così come quanti ancora oggi vedono nelle sue proposte un grande progetto di integrazione, tanto da candidare il paese di Riace al Premio Nobel per la pace 2019, come ha ricordato in una nota anche Possibile, che ha espresso solidarietà a Lucano per le minacce ricevute.

Leggi anche:  Camparada, ecco la squadra dei candidati di Mariangela Beretta

Forza Nuova contesta, Possibile si schiera col sindaco

“Esprimiamo solidarietà a Domenica Lucano per le minacce ricevute in seguito alla pubblicazione sulla pagina di Forza Nuova Monza Brianza dell’incntro pubblico cui parteciperà giovedì  – scrive in una nota  il partito fondato da Giuseppe Civati e ora guidato da Beatrice Brignone – migliore risposta è quella di partecipare in tanti alla serata al fianco di Mimmo Lucano e sostenere con forza la candidatura di Riace per il Premio Nobel per la Pace 2019. L’integrazione è realizzabile con grandi benefici per le comunità, al contrario di quanto sostengono i razzisti e gli estremisti di destra”.

Una serata per parlare di accoglienza

L’incontro di giovedì sera verterà ovviamente sul tema dell’accoglienza; Lucano illustrerà la storia di una piccola comunità che ha saputo, con successo, legare e praticare solidarietà, integrazione, rilancio sociale ed economico di una comunità.