Una seduta della Commissione Consiliare Opere Pubbliche interamente dedicata alla posa della fibra ottica per fare il punto sui cantieri e sui lavori di connessione alla rete in città.

La fibra ottica ad alta velocità ha già raggiunto il 75% della città

L’incontro di approfondimento, chiesto nelle scorse settimane anche dai consiglieri comunali, si è tenuto nei giorni scorsi. Alla Commissione, presieduta dal consigliere Rosario Adamo, hanno preso parte il Vicesindaco Simone Villa, i tecnici comunali e i rappresentanti dei principali operatori che stanno lavorando a Monza: Open Fiber e TIM con Flash-Fiber.

 A che punto sono i lavori

Avviati nell’ottobre 2017 i lavori interessano circa 200 km di strade comunali: una copertura significativa che porterà a connettere alla rete veloce circa il 75% degli edifici in città: “Un risultato importante – spiega il Consigliere Rosario Adamo – che consentirà alla nostra città di essere tecnologicamente all’avanguardia, pronta alle sfide dei capoluoghi più evoluti”.

I cantieri, che in questi mesi hanno provocato manomissioni importanti agli asfalti, dovrebbero terminare entro il 2019.

Durante l’incontro in Comune gli operatori, che si avvalgono della collaborazione di numerose imprese e squadre sul territorio, hanno risposto ai molti quesiti posti dai consiglieri, preoccupati per i tanti cantieri ancora sparsi in città, per la necessità di informare puntualmente i cittadini sul calendario dei lavori e per gli inevitabili disagi causati dagli scavi.

I tecnici hanno assicurato la massima collaborazione con la cabina di regia comunale, per meglio coordinare gli interventi con gli altri gestori dei sottoservizi, tra cui Brianzacque e ACSM-AGAM.

Leggi anche:  Primi ospiti alla nuova Rsa di Bernareggio

Scavi in mini-trincea

La tecnica privilegiata per la posa della fibra è lo scavo da 15 cm. in mini-trincea, meno invasivo rispetto a quello tradizionale, grazie all’installazione di cantieri mobili e alla possibilità di un più veloce ripristino provvisorio realizzato in cemento. Terminato il periodo di assestamento del terreno sarà possibile poi procedere con la posa dell’asfalto definitivo, che oggi ha raggiunto poco meno del 50% delle strade interessate dai lavori. “Abbiamo colto l’occasione di questi mini –cantieri per riqualificare interi tratti stradali – spiega il Vice Sindaco Simone Villa – come è accaduto con la centralissima via Volta grazie a un ripristino ampio su tutta la carreggiata”.

Fine lavori entro il 2019

Gli uffici comunali e gli operatori stessi hanno programmato la fine degli scavi nel mese di agosto e il completamento dei ripristini definitivi entro la fine dell’anno, esclusa la realizzazione di alcuni “sbracci”: si tratta di casi particolari per cui singoli edifici saranno collegati alla dorsale primaria già posata. Quindi toccherà alla segnaletica orizzontale.

Per completare i ripristini definitivi saranno privilegiate le lavorazioni lontano dagli orari di punta del traffico. Prosegue intanto l’attività di supervisione e di controllo delle imprese, che ha portato alla segnalazione di alcune situazioni di difformità con le conseguenti sanzioni amministrative – meno di una decina in tutto – per le aziende interessate.

Al termine dell’incontro i membri della Commissione hanno manifestato la volontà di eseguire sopralluoghi in alcuni cantieri prima dell’estate, accompagnati dai tecnici per verificare lo stato di avanzamento di lavori.