Mostre ed eventi il ricco 2019 di Villa Vertua. L’associazione Casa Gialla avvia il  progetto Replica e darà un nuovo allestimento espositivo alla collezione delle Arti del fuoco

Mostre ed eventi il ricco 2019 di Villa Vertua

Una dimora storica che ospita sempre grandi mostre ma quest’anno accoglierà un nuovo spazio, proporrà una collezione con un allestimento rinnovato ed è già pronta tutta la programmazione del 2019.  “L’obiettivo è creare una proposta coordinata e ambiziosa, cercando di favorire l’interscambio anche con il mondo non novese” ha detto l’assessore alla Cultura Irene Zappalà in riferimento alla proposta culturale di Villa Vertua Masolo a Nova Milanese.

Il progetto “Replica”

L’associazione Casa gialla guidata da Simona Squadrito ha grandi progetti per dare ancora più valore a Villa Vertua. Tra questi spicca “Replica” che nasce dall’intento di approfondire l’ambito del libro d’artista e dell’editoria d’arte. Si tradurrà nella creazione di un archivio on line consultabile a partire da aprile. “Replica avrà anche un premio e sarà creata una collezione” ha annunciato Squadrito. E durante la giornata di pittura en plein air a giugno gli artisti saranno invitati a lavorare ragionando sul formato del libro d’artista.

Le mostre curate da Paolo Biscottini

Sul versante delle mostre, dopo aver portato in città opere di Giorgio De Chirico e Giò Pomodoro con la mostra “Amaretto”, sono in programma due personali di artisti curate da Paolo Biscottini. Il 23 febbraio si inaugura “Sguardi” di Francesco Toniutti e il 23 parile saranno esposte le opere di Riccardo Taiana.

Leggi anche:  Verano, Paolo Nespoli dialoga con Piero Angela

Le associazioni artistiche

Da Villa Vertua passano tutte le associazioni novesi che vivono di arte, come la Libera accademia di pittura, che quest’anno festeggia 60 anni del premio Bice-Bugatti e a giugno inaugurerà proprio lì la sezione internazionale del premio. E’ di casa anche “Arte In” che farà una mostra ad aprile e a novembre con il “Gruppo Labirinto”. L’associazione “Impronte” a maggio proporrà la XII edizione del concorso nazionale per le Arti del fuoco e il vincitore inaugurerà la sua mostra a novembre.

Nuovo allestimento della collezione

Da marzo i visitatori della collezione delle Arti del fuoco ammireranno le opere con un nuovo allestimento. Saranno trasferite al piano interrato e divise in due sale. “Una dedicata a esposizioni temporanee di pezzi della collezione, che verranno turnati di volta in volta, e una più didattica con pannelli informativi” ha spiegato Simona Squadrito. Al primo e al secondo piano troveranno spazio le mostre temporanee, al terzo invece un’aula didattica e il progetto “Replica”.