Abbonamento Musei Lombardia Milano, tanti vantaggi in un unico abbonamento.

Abbonamento Musei Lombardia Milano, tanti vantaggi in un unico abbonamento

MILANO – Gennaio è il mese ideale per pensare all’offerta culturale dell’anno appena iniziato e l’Abbonamento Musei Lombardia Milano è lo strumento ideale per usufruire dei vantaggi presenti sul territorio di Milano e dell’intera Lombardia.

Accesso libero ai musei, alle residenze reali, ville, giardini, torri, nonché alle mostre

Esso permette un libero accesso per un numero illimitato di volte ad alcune strutture museali convenzionate: la sua finalità è quella di avvicinare i cittadini all’arte e alla cultura e, allo stesso tempo, di fidelizzare proprio il pubblico residente nel territorio, aprendo a una nuova fruizione dei musei, vissuti oggi in maniera diversa rispetto al passato grazie ai svariati servizi di cui si sono arricchiti, dalle attività didattiche ai punti di ristoro, fino ai bookshop.

L’idea nata a Torino

L’idea nasce a Torino già a metà degli anni Novanta per incrementare il turismo del capoluogo e dell’intero Piemonte e l’Associazione Torino Città Capitale Europea, dopo aver registrato il marchio, sottoscrive nel 2014 un accordo con Regione Lombardia, facendo nascere così l’Associazione e l’Abbonamento Musei Lombardia Milano.

L’abbonamento, che nel 2017 è arrivato a contare più di 23.000 utenti proponendo la convenzione con ben 120 strutture, consente l’accesso gratuito a una serie di musei di tutte le province, ad alcune mostre e attività, ad esempio corsi, oltre a una consistente scontistica relativa ad altre esposizioni temporanee.

I musei  milanesi convenzionati

Per Milano, sono inclusi i musei Archeologico, Diocesano, di Storia Naturale, della Scala, del Risorgimento e del Castello Sforzesco, l’Acquario Civico, la Pinacoteca Ambrosiana e quella di Brera, il Museo Interattivo del Cinema, la Galleria d’Arte Moderna, le Stelline, il Museo Boschi di Stefano, il Bagatti Valsecchi, il Poldi Pezzoli, il Mudec, Palazzo Morando, la Vigna di Leonardo, Casa Milan, il Muba Museo dei Bambini e Wow Spazio Fumetto.

Leggi anche:  Giussano, ubriaco travolge tre operai che stavano rientrando dal lavoro

Le info e i costi per sottoscrivere l’abbonamento

Per l’accesso è sufficiente la presentazione della card alle casse, unitamente alla ricevuta del pagamento o del rinnovo. L’acquisto della tessera, che è nominativo e personale e ha validità 365 giorni dal momento della sottoscrizione, ha i seguenti costi: euro 45 a prezzo intero; euro 40 a tariffa intera ridotta per i possessori di altre card o abbonamenti e per i soci, tra gli altri, di Coop Lombardia, Touring Club Italiano, Legambiente; euro 35 per persone al di sopra dei 65 anni di età; € 30 per i ragazzi tra i 15 e i 26 anni ed € 20 per i bambini fino a 14 anni.

L’acquisto dell’Abbonamento può essere effettuato on-line sul sito, senza ulteriori spese di spedizione, oppure in alcuni punti vendita (Museo del Duomo, del Novecento, della Scienza e della Tecnologia, Gallerie d’Italia, Punto Touring, Triennale, Teatro Filodrammatici ed Elfo Puccini), fornendo i dati personali e i recapiti: l’indirizzo e-mail tra l’altro permette la ricezione di una newsletter quindicinale con tutti gli aggiornamenti.

Sito web: https://lombardia.abbonamentomusei.it