(immagine di repertorio)

Nuovi letti negli ospedali di Carate e Seregno. Sono 70 le strutture arrivate in questi giorni.

Nuovi letti negli ospedali di Carate e Seregno

Nel novembre dello scorso anno ne erano già arrivati 70: parliamo dei nuovi letti che nel 2018 erano stati consegnati all’ospedale di Carate (30 in Ostetricia e Ginecologia), 20 per la degenza dei pazienti sub acuti a Giussano e 20 per la cardio e pneumo riabilitazione presso l’ospedale di Seregno.
In questi giorni se ne sono aggiunti altri 70, arricchendo notevolmente la dotazione a
disposizione degli ospiti di Carate e Seregno: 48 sono stati destinati alle strutture di Medicina, Chirurgia e Ortopedia di Carate; 22 per il Trabattoni-Ronzoni, ancora per la cardio e pneumo ribilitazione.

L’investimento complessivo per l’ASST di Vimercate è stato di quasi 250.000 euro.

Tecnologia e funzionalità per i pazienti

Si tratta di letti a movimentazione elettrica (la dotazione sino ad oggi era costituita da presidi
esclusivamente meccanici), di ultima generazione tecnologica, di estrema robustezza
(supportano un carico sino a 260 chilogrammi), facili da sanificare e realizzati con materiali che assicurano la massima resistenza.

Leggi anche:  Auto esce di strada e trancia un tubo del gas

I pazienti, tramite un pulsantiera, possono regolare autonomamente e in totale sicurezza
altezza e inclinazione dello schienale, così da ottenere il massimo comfort.
Il letto dispone anche di una consolle comando ad uso esclusivo del personale specializzato che facilita l’assistenza infermieristica e una gestione più sicura del malato.