Siglato l’accordo tra i comuni di Carate e Verano per il Parco Fontanelle.

Protocollo con Parco Valle Lambro e Brianzacque

Il  protocollo d’intesa è finalizzato a ridurre il rischio idrogeologico nel parco delle Fontanelle e proteggere il tratto di via Garibaldi nel comune di Verano dagli allagamenti. La delibera, approvata nei giorni scorsi dalle giunte di Carate e Verano, è il primo importante passo per la risoluzione dell’annoso problema del contenimento delle acque meteoriche che causano disagi ai residenti e alla viabilità di fondo valle.

Una situazione che si era verificata anche in occasione dell’ultimo abbondante nubifragio avvenuto nel giugno 2017 e che aveva scatenato le ire del sindaco del vicino comune di Verano. In una dura lettera all’allora collega e primo cittadino del Pd, Francesco Paoletti il primo cittadino Massimiliano Chiolo era arrivato a chiedere il conto al comune di Carate dopo le spese sostenute per l’ennesimo intervento di pulizia al quale si era visto costretto. Fiumi di detriti e fango, ma anche rami e terriccio provenienti dal parco delle Fontanelle avevano causato, come sempre, l’inondazione della carreggiata di via Garibaldi nel suo tratto veranese riversandosi verso il ponte di Agliate e nelle vie limitrofe.

Lavori per circa 200 mila euro

L’accordo è stato definito dopo un tavolo coordinato in Municipio al quale hanno preso parte l’assessore all’Ambiente Eleonora Frigerio – presidente del Parco Valle Lambro – il sindaco di Verano, l’ingegner Daniele Giuffré, tecnico del Parco Valle Lambro e i referenti di Brianzacque. Sul piatto lavori per un importo stimato di circa 200 mila euro, da finanziare di concerto con la Regione. In base al protocollo siglato, sarà il Parco a promuovere il progetto di riduzione del rischio idrogeologico dell’area verde al confine tra Carate e Verano attraverso la redazione di uno studio di fattibilità tecnico-economico dell’opera, in particolare degli interventi di messa in sicurezza dei pendii, della sistemazione della roggia e della vasca di sedimentazione alle spalle di via Garibaldi.
I comuni di Carate e Verano si sono invece impegnati a mettere a disposizione studi, analisi e rilievi di dettaglio delle aree interessate dal progetto, oltre che a reperire, di concerto con Regione Lombardia, i fondi necessari all’esecuzione dell’opera prevista dallo studio di fattibilità. A Brianzacque spetteranno, infine, progettazione e realizzazione a proprie spese, delle opere di convogliamento delle acque.