Attimi di paura oggi pomeriggio, venerdì, in una abitazione privata di via Fermi a Lesmo, a causa di una biscia d’acqua dolce che si aggirava nel cortile del box.

Alla fine è stato necessario l’intervento degli agenti della Polizia locale di Lesmo. Gli agenti guidati dal comandante Luciano Alberto sono prontamente intervenuti e dopo aver catturato l’animale, lo hanno rinchiuso temporaneamente in un recipiente e l’hanno liberato nel fiume Lambro, nel suo habitat naturale.

Una biscia lunga quasi un metro

Si tratta di una biscia lunga circa 100 centimetri tendenzialmente innocua, ma i residenti, non essendo esperti, l’hanno scambiata per una vipera. Sono stati fatti tentativi per farla uscire, con scope e quant’altro, ma il rettile non ne aveva alcuna intenzione: anzi, continuava a salire e scendere dallo scivolo che porta al corsello del box.

Alla fine, visto che molti non si azzardavano ad aprire la porta per paura che entrasse la biscia, qualcuno dei condomini ha chiamato gli agenti della Polizia locale che sono prontamente intervenuti e hanno catturato la biscia.

Leggi anche:  Don Giancarlo Brambilla festeggia 50 anni di messa