Nuovo colpo di scena nell’annosa questione che si trascina ormai da anni e che riguarda il futuro di piazza Castello a Sulbiate. Le ultime novità sono emerse mercoledì sera durante il Consiglio comunale.

“La proprietà non ha ancora presentato il progetto”

“La proprietà non ha ancora presentato il progetto di riqualificazione di piazza Castello e il termine per protocollare la documentazione è scaduto dallo scorso 11 giugno”.

E’ questa, in sostanza, l’ammissione fatta dal sindaco Carla Della Torre durante il Consiglio comunale di mercoledì scorso durante il quale il primo cittadino ha risposto ad una interpellanza, presentata dal gruppo di minoranza «Sulbiate Insieme» che chiedeva lumi sia sulla pulizia del piazzale privato dall’immondizia, sia sul progetto di riqualificazione.

“Abbiamo una opzione da esercitare…”

“Rispetto agli impegni assunti dal privato e dall’Amministrazione, rimane ancora aperta la questione del progetto, che avrebbe dovuto pervenire dopo 120 giorni dalla data della Conferenza, termine prolungato di altri 60 giorni e scaduto lo scorso 11 Giugno – ha continuato il sindaco – Abbiamo un’opzione da esercitare che ci consentirebbe di predisporre un progetto che diventerebbe vincolante per la proprietà qualora decidesse di costruire; in questo momento però l’opzione non la vogliamo esercitare perché sono ancora aperte le trattative con la proprietà, che sollecitiamo continuamente affinché presenti un primo elaborato. Vogliamo continuare in questa direzione, perché riteniamo sia la strada giusta per ottenere il miglior risultato per Sulbiate e per i suoi cittadini”.

SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA A PARTIRE DA MARTEDI’ 6 AGOSTO TUTTI I PARTICOLARI DELLA VICENDA

Leggi anche:  Leucemia infantile, il Gruppo Havas insieme a "Quelli che con Luca" per il nuovo intenso spot