Non una ma due. Si attende una settimana politica intensa per maggioranza e minoranza che si confronteranno non in aula consigliare ma in due distinte assemblee pubbliche.

Infatti a Sulbiate le forze politiche hanno organizzato ben due incontri pubblici, una in programma per venerdì sera, l’altro, invece, per martedì 16 ottobre.

Venerdì sera il primo appuntamento pubblico

Si parte venerdì sera, con l’incontro organizzato dall’Amministrazione comunale,  sul tema del bilancio partecipato. Appuntamento per le ore 21 all’auditorium delle scuole.

“La partecipazione è uno degli elementi che vogliamo sia costante durante gli anni di mandato di questa amministrazione – hanno sottolineato i membri della maggioranza – Il bilancio partecipato è, insieme con le commissioni, uno strumento di inclusione presente nel nostro programma. Crediamo che in questo momento storico sia forte la necessità di avvicinare molti cittadini alla vita e alle scelte del proprio comune, promuovendo la cittadinanza attiva. Abbiamo deciso di stanziare 6mila euro, mille in più dello scorso anno: quello che tra i diversi proposti dai nostri cittadini e associazioni, sarà eletto vincitore dai voti dei Sulbiatesi. Per far sì che più persone si sentano protagoniste del proprio paese, decidendo dove spendere parte del bilancio cui contribuiscono, abbiamo scelto di estendere il diritto di voto a tutti i residenti (dunque anche stranieri) che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età”.

Piazza Castello, quale futuro?

Invece martedì 16 ottobre (inizialmente era in programma per domani sera, martedì 8 ottobre, ma è stata rinviata a settimana prossima) è in programma  un incontro pubblico sul futuro di piazza Castello, organizzato dalla civica di minoranza “Sulbiate Insieme”. L’appuntamento è per le ore 21, nella sede di via Don Mario Ciceri 12.

Leggi anche:  RispettaMI, percorsi artistici e riflessioni per dire no alla violenza sulle donne VIDEO

“Aspettiamo tutti i cittadini di Sulbiate per approfondire la tematica con carte e documenti alla mano”, hanno sottolineato gli organizzatori.

La replica della maggioranza

Intanto la maggioranza di «Per Sulbiate», proprio su questo tema, nei giorni scorsi è tornata a ribadire il suo impegno per trovare al più presto una soluzione per la piazza.

“Non stiamo certo immobili ad aspettare che le problematiche del paese si risolvano da sole – ha spiegato il sindaco Carla Della Torre – L’ala nord dell’edificio di Piazza Castello, prospicente l’incrocio tra Via Fermi e Via Mandelli, ora in sicurezza, è costantemente al centro del nostro impegno: stiamo infatti proseguendo nell’iter delineato con la nuova proprietà e gli avvocati. Si avvicina la Conferenza istruttoria dei Servizi, nella quale, alla presenza della Sovrintendenza, verranno definite le linee di intervento sul comparto. Non c’è alcuna intenzione di intervenire con soluzioni drastiche al di fuori di leggi e regolamenti ma solo la volontà di risolvere al meglio questa delicata situazione che a causa del grosso impatto che ha sulla viabilità di Via Fermi e Via Volta, da anni sta peggiorando la qualità della vita dei cittadini del nostro paese”.