Poesia: la monzese Amalia Pasti ha conquistato la “Farfalla d’oro” a Salsomaggiore Terme con l’opera “La terra promessa”

Monza protagonista

Si intitola “La terra promessa” il componimento che ha portato la monzese Amalia Pasti nella rosa dei vincitori della XXXVI edizione del concorso che si è disputato settimana scorsa nella nota località termale del parmense.

Il concorso, ideato e organizzato dall’associazione “50&Più”, era dedicato a tutti i creativi over 50 desiderosi di sperimentarsi nelle quattro arti della parola e dell’immagine: prosa, poesia, pittura e fotografia.

Amalia Pasti, lettere e bambole

Residente a San Fruttuoso, ex insegnante, piuttosto conosciuta in città, esperta di poesia eliotiana nonché curiosa collezionista di bambole vintage, Pasti ha gareggiato con altri 500 finalisti provenienti da tutta Italia.

Riuscendo dunque con la sua penna sensibile e malinconicamente visionaria ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento fra altre 800 opere e 500 finalisti.

Prodiga componitrice, la poetessa ha sempre definito la sua opera letteraria come “un’urgenza dell’anima”.