Poste Italiane Corbetta “Troppi disagi in Brianza” e presenta interrogazione in Consiglio Regionale.

Poste Italiane Corbetta “Troppi disagi in Brianza”

“I disservizi causati da Poste Italiane in Brianza hanno già superato il livello di guardia”. Così Alessandro Corbetta, consigliere regionale della Lega, interviene in merito alle continue segnalazioni di mancato recapito della corrispondenza postale nei Comuni della provincia di Monza e Brianza.

Ne avevamo parlato giusto pochi giorni fa, in particolare in merito alla situazione di Desio dove nel quartiere San Giorgio sono stati ritrovati pacchi di lettere gettati in un campo e ci sono cittadini che da mesi non ricevono più neanche una lettera.

QUI I DETTAGLI

“Il caso delle Poste in Brianza è finito più volte sulle cronache locali – continua Corbetta – anche a causa di situazioni eclatanti, come i plichi di buste trovati a margine della strada a Desio, proprio in un quartiere dove la posta non arrivava da più di due mesi”.

“Lettere mai consegnate o arrivate a destinazione l’anno successivo all’invio: le segnalazioni, oltre che da Desio, sono giunte da parecchi cittadini di Muggiò e di Monza. La situazione causa frequenti disagi alla popolazione, anche di natura economica, colpa di bollette e avvisi recapitati quando ormai scaduti da tempo”.

Leggi anche:  Verano, l' intervista a suor Giuseppina: scampata al ciclone Mozambico

Corbetta presenta interrogazione in Giunta regionale

“Per questi motivi – aggiunge il consigliere della Lega – con un’interrogazione ho chiesto alla Giunta regionale di attivarsi presso la Direzione lombarda di Poste Italiane affinché questi disservizi finiscano nel più breve tempo possibile e non si ripetano mai più”.