Premio Talamoni, ecco a chi vanno i riconoscimenti. La cerimonia giovedì pomeriggio nella sede della Provincia, in via Grigna a Monza.

Premio Talamoni, giovedì la cerimonia

Si terrà giovedì 3 ottobre, a partire dalle 17.30 a Monza, presso la sede della Provincia, in via Grigna 13, la cerimonia di consegna del Premio “Beato Talamoni”, la massima benemerenza provinciale istituita in occasione dell’anniversario del Santo Patrono della Brianza, Luigi Talamoni.
Il prestigioso riconoscimento è annualmente conferito alle eccellenze del territorio che si sono distinte nel mondo dell’impresa, della cultura, dell’arte, del sociale, dello sport o in altri settori.

I premiati di quest’anno

Alla presenza dei rappresentanti della Provincia e della Regione, dei sindaci della Brianza e delle autorità, il presidente Luca Santambrogio consegnerà le cinque medaglie a:

Raffaele Morandini ( Comune di Seveso) – campione in differenti discipline sportive, tra cui l’alpinismo è l’unico brianzolo ad avere ricevuto numerose alte onorificenze dello Stato, tra cui la Palma d’Oro al Merito tecnico del C.O.N.I. Si è reso poi protagonista di un gesto eroico per cui è stato insignito della Benemerenza al Merito Civile dal Ministero dell’Interno;

Domenico Flavio Ronzoni (Comune di Briosco) – vanta una attività trentennale nel campo della ricerca storica e dell’attività editoriale con una attenzione particolare alla Brianza, alla sua storia, alle sue tradizioni, ai suoi personaggi;

Polisportiva Sole Asd Onlus (Comune di Lissone) – punto di riferimento nel territorio della Federazione Regionale Special Olympics, rappresenta un vero esempio di inclusione valorizzando le potenzialità motorie di atleti “speciali” ;

Leggi anche:  Manutenzioni di strade e ponti in Brianza: ecco il programma

Associazione Culturale Musicale Ettore Pozzoli (Comune di Seregno) – realtà presente dal 2007 per promuovere una cultura musicale attraverso la valorizzazione di giovani talenti della Brianza e della Lombardia;

Valentino Giambelli – alla memoria (Comune di Monza) – brianzolo doc (di Vimercate), persona geniale ricca di accattivante umanità, amante del calcio prima giocato con capacità e passione e poi promosso con grande impegno, ha legato il suo nome a quello del Calcio Monza di cui è stato Presidente per ben 19 anni.

Due particolari menzione d’onore saranno conferite, su proposta del presidente della Provincia di Monza e della Brianza, a Claudia Limonta Rovagnati, Presidente della Rovagnati e don Naborre Nava, compianto sacerdote di Veduggio con Colzano.

Il commento del presidente Santambrogio

“Abbiamo ricevuto tante candidature che ci raccontano una Brianza bella, dedita al fare ma anche al bene. Abbiamo deciso così di dare due riconoscimenti in più che ci confermano di vivere in una terra operosa e solidale. Novità di quest’anno è il coinvolgimento di alcune scuole superiori nell’organizzazione della cerimonia: un primo passo per avvicinare i giovani a questo Premio che riconoscere il valore delle persone eccezionali che ci circondano”, il commento del presidente della Provincia Luca Santambrogio.

TORNA ALLA HOME