Freddo e animali: ecco i consigli per gestire al meglio l’inveerno in arrivo. E intanto chi gestisce il canile e le colonie feline sul territorio lancia l’appello: servono coperte e cibo.

Freddo e animali: la preoccupazione dell’Enpa

Tutti i padroni di cani e ganni, come ogni inverno, sono alle prese con l’acquisto di coperte e cappottini anche per i loro amici a 4 zampe. L’inverno infatti è freddo anche per loro e nonostante sopportino meglio degli umani le basse temperature, ci vogliono alcune precauzioni.

Ed è proprio Juliet Berry, volontaria dell’Enpa di Monza, a ricordarci quanto sia importante proteggere i nostri amici animali dal freddo, con il suo appello a tutti monzesi: “L?Epa ha bisogno di coperte, maglioni, plaid e pail per i tanti cani ospitati presso il canile rifugio. Invece di buttarli portateli da noio: saranno infinitamente utili per scaldare le cuccie dei nostri ospiti”.

L’emergenza delle colonie feline

“Un’altra emergenza che teniamo sempre a sottolineare – spiega Berry – è quella delle colonie feline: anche per loro abbiamo bisogno del vostro aiuto. In particolare di cibo in scatola. E’ solo grazie al contributo dei cittadini, infatti, che i nostri volontari Enpa riescono a sfamare le decine di colonie presenti sul territorio monzese e in provincia. Non possiamo abbassare la guardia”.

Freddo e animali: come comportarsi

E visto l’arrivo dell’inverno approfittiamo per dare alcuni suggerimenti e consigli per proteggere i loro animali dal freddo.

La giusta alimentazione

Anche gli animali, esattamente come gli umani, con l’arrivo del freddo bruciano più calorie. Occorre quindi tarare l’alimentazione con un giusto apporto di grassi e proteine utilizzate come “carburante” per scaladarsi.

Leggi anche:  Incendio a Milano, in fiamme un appartamento

Cuccia asciutta e riparata

Assicurarsi sempre che, se l’aniamale vive all’aperto, deve avere un luogo riparato e asciutto dove ripararsi per la notte. La cuccia deve essere rialzata da terra e la base può essere ricoperta con un plaid o una coperta pesante e cambiata regolarmente.

L’acqua può gelare

L’acqua  non deve mai mancare. Ma attenzione per5chè con le basee temperature può congelarsi. Quindi va cambiata regolarmente.

Mai da solo in macchina o nel box

Se vi piace portare il vostro amico a 4 zampe in giro con voi in macchina bisogna ricordarsi che non va mai lasciato da solo nella vettura. Il veicolo, potrebbe diventare una sorta di frigorifero, soprattutto durante le ore serali, causando l’ipotermia o il congelamento dell’animale. Mai da solo in macchina. E nemmeno in garage. Un’abitudine purtroppo molto più frequente di quanto si possa immaginare. Ma sbagliatissima.

Nella neve si può perdere

Se arriva la neve divertitevi ma prestate un’attenzione in più ai suoi sporstamenti. I cani potrebbero perdere le tracce di odore e smarrirsi facilmente. Soggetti molto giovani, o notoriamente “fuggitivi”, è dunque meglio vengano tenuti al guinzaglio o, comunque, venga loro impedito di allontanarsi eccessivamente.

Chi c’è sotto l’automobile?

Con le basse temperature i gatti liberi o anche altri animali che vivono all’aperto potrebbero andare a rifugiarsi sotto le automobili, per riscaldarsi con il caldo del motore. Prendiamo la buona abitudine di controllare sotto l’automobile, all’interno del passaruota, o per sicurezza dare dei leggeri colpi sul cofano della macchina prima di partire, in modo da permettere a eventuali ospiti di fuggire.