Una petizione indirizzata al Capo dello Stato Sergio Mattarella per chiedergli di  concedere la grazia a Roberto Formigoni, condannato in via definitiva a 5 anni e 10 mesi lo scorso 21 febbraio per lo scandalo sanitario Maugeri-San Raffaele. A lanciare la raccolta firme è stato Angelo Cenicola, imprenditore e amico del Celeste. Ad oggi, l’appello in rete, ha raccolto oltre 3600 firme. L’obiettivo primario è arrivare a 5000.

Raccolte oltre 3600 firme per chiedere la grazia per Formigoni

Oltre alla petizione on line, come riporta GiornalediLecco.it, la “battaglia virtuale” in favore del lecchese, già governatore di Regione Lombardia,viene combattuta anche sul più noto dei social network. Su Facebook è stata infatti aperta anche la pagina intitolata Roberto Formigoni libero.

TUTTI I DETTAGLI SU GIORNALEDILECCO.IT

LEGGI ANCHE:

Formigoni condannato in via definitiva: il Celeste andrà in carcere

Da questa mattina Formigoni è in carcere a Bollate VIDEO

Prima lettera dal carcere di Roberto Formigoni