Un ragazzo eroe a 12 anni ha salvato la vita a un uomo colpito da un malore. Così è stato premiato da sindaco e soccorritori.

Ragazzo eroe a 12 anni

Un ragazzo eroe a 12 anni ha salvato la vita a un uomo colpito da un malore. Così è stato premiato dal sindaco Marco Troiano e dai soccorritori. Il protagonista di questa bella storia è Gabriele Iaria, di Brugherio. L’episodio è avvenuto il 7 settembre, intorno alle 17.30, una persona che stava correndo lungo la ciclabile di via Aldo Moro si era sentita male.

Ha salvato una vita

Il ragazzo se ne era accorto e aveva dato l’allarme. Aveva chiamato il 118, informando gli operatori in dettaglio di tutta la situazione. E non solo. Aveva assistito l’uomo a terra, privo di sensi. Lo aveva messo in posizione di sicurezza, attendendo l’arrivo dei carabinieri e dell’ambulanza, collaborando anche con le altre persone che nel frattempo erano arrivate per dare una mano, compreso un volontario di Croce Rossa, dipendente comunale, che passava di lì in auto.

Leggi anche:  Sparatoria a Brugherio, è caccia all'aggressore VIDEO

“E’ stato un esempio”

Il ferito era stato trasportato in ambulanza e si è salvato. Il gesto di Gabriele ha colpito non solo i soccorritori, ma anche l’Amministrazione. Così Troiano, a nome della città, ha premiato il giovane direttamente in Villa Fiorita. “Non ha solo dato una mano ad una persona in difficoltà (e già non sarebbe poco, visti i tempi che viviamo. Gabriele ha dimostrato concretamente che il bene è sempre numericamente più ampio del male”, ha sottolineato il borgomastro.

“Non me lo aspettavo proprio”

Il 12enne non se lo aspettava proprio. «Mi hanno fatto una sorpresa – ha spiegato -. Mia mamma con una scusa, mi ha portato in Comune”. Il racconto completo sul numero del giornale in edicola e nella versione on line da sabato 6 gennaio.