Tutelare e valorizzare l’Autodromo di Monza. E’ la richiesta portata avanti in Regione dal consigliere della Lega, Andrea Monti in occasione della discussione e approvazione del Piano regionale di sviluppo.

Le richieste e gli emendamenti

Nel capitolo “Sport e tempo libero” è stato confermato l’impegno della Regione nella valorizzazione del Parco e dell’Autodromo. L’emendamento presentato da Monti sancisce però  anche l’impegno per rilanciare l’impianto, con l’obiettivo di facilitare la permanenza del Gran Premio di Formula Uno a Monza. Il secondo emendamento ha interessato invece il capitolo della “Programmazione negoziata”. La richiesta del consigliere lumbard inserisce anche l’Autodromo nel contesto di valorizzazione del comparto Parco e Villa Reale.

I commenti

Sul tema è intervenuta anche l’assessore allo Sport, Martina Cambiaghi: “E’ importante sostenere in tutte le sue sfaccettature lo sport dei motori, in particolare ciò che riguarda il ‘tempio della velocità’ di Monza. L’Autodromo, per la sua storia, è da sempre un’eccellenza, non solo brianzola, ma per tutta la Lombardia e l’intera Italia. L’evento di settembre del Gran Premio di Monza inoltre porta in dote un indotto turistico ed economico sul territorio regionale che non ha eguali per quanto concerne numeri e presenze”.

Leggi anche:  Compagni di scuola campioni italiani di Boogie Woogie

Soddisfatto Monti: “Abbiamo fatto un lavoro di squadra per inserire nuovamente l’Autodromo tra gli obiettivi strategici di Regione Lombardia. L’Autodromo rappresenta un valore aggiunto per tutto il territorio ed è quindi giusto e doveroso che la Lombardia faccia la sua parte per garantire un futuro certo e stabile, anche in vista della scadenza contrattuale con i nuovi padroni del Circus della Formula Uno”.