Retata dei carabinieri nell’ex area Snia di Varedo fermate quattro persone, una è stata arrestata per spaccio e due denunciate. Ieri mattina quaranta militari insieme alle unità cinofile hanno passato al setaccio la zona industriale dismessa e diventata nascondiglio di sbandati e senza tetto

Carabinieri nella ex area Snia

Quaranta carabinieri sono stati impegnati per tutta la mattina di ieri nella maxi operazione all’interno della ex area Snia. Sul posto diverse pattuglie dei militari della stazione di Varedo e della Compagnia di Intervento Operativo del 3° Reggimento Lombardia, oltre a tre unità cinofile provenienti dal Nucleo di Casatenovo

Vastissima rea industriale dismessa

L’area industriale dismessa è molto vasta: si estende per oltre cinquemila metri quadrali tra i comuni di Varedo, Paderno Dugnano e Limbiate. Tra piazzali e otto ampi capannoni fatiscenti, è una vera e propria città nella città, diventata rifugio di senza tetto ma anche tossici e furfanti

Arrestato uno spacciatore

Durante il blitz nell’area Snia i carabinieri si sono imbatuti in un marocchino di 21 anni, irregolare e già noto alle forze dell’ordine per furti e rapine. E’ stato arrestato per detenzione di 270grammi di marijuana. I militari hanno sequesteato bilancini di precisione ed alcuni coltelli utilizzati per confezionare le dosi

Leggi anche:  Nuova vita per 200 panchine di Cesano

Denunciate due persone

I carabinieri hanno anche denunciato a piede libero due tossicodipendenti: una 27enne rumena, ex prostituta, per la violazione del foglio di via obbligatorio inflittole per le frequentazioni registrate in passato dai Carabinieri di Varedo e segnalate al Questore di Milano, e un 52enne di Paderno Dugnano, ex rapinatore, per resistenza a pubblico ufficiale. Per sottrarsi ai controlli infatti, l’uomo ha cercato di spintonare i militari