Sciopero globale per il clima. A Monza è previsto un corteo che partirà da piazza Citterio e, dopo un percorso di circa due chilometri e mezzo, convergerà in piazza Trento Trieste.

Sciopero globale per il clima venerdì 24 maggio

Sciopero globale

Tutto pronto per la manifestazione prevista questo venerdì, il 24 maggio 2019, a Monza, in occasione del “Global Strike” a favore delle politiche e delle istanze ambientaliste. Dopo il primo appuntamento in piazza Trento Trieste che si era svolto il 15 marzo – e che aveva coinvolto 2mila studenti – i ragazzi brianzoli torneranno in piazza per far valere le proprie ragioni. Da quel 15 marzo, va specificato, i giovani non sono rimasti fermi in attesa di una nuova manifestazione. “Ogni venerdì ci siamo incontrati per affrontare le tematiche della sostenibilità (tra gli argomenti anche quello della creazione di un sistema turistico sostenibile) – ha raccontato la studentessa Arianna Biguzzi di FridaysForFuture Monza – Ma non solo. Un gruppo di monzesi ha preso parte all’assemblea nazionale di Fridays fo Future, portando in quella sede le istanze del territorio brianzolo. Il 18 aprile, in occasione della manifestazione nazionale a Roma, a cui ha preso parte anche Greta Thunberg, i giovani monzesi erano in prima fila”. La determinazione non manca e sembra proprio che ci sia la volontà di continuare sul percorso tracciato dalla giovane attivista svedese. “Il 10 maggio, inoltre, è stato organizzato un pranzo di autofinanziamento al Nei, per reperire i fondi necessari all’organizzazione della manifestazione in programma venerdì e per preparare gli striscioni – ha continuato Biguzzi – Il 17 e il 18 maggio, infine, un gruppo di studenti ha preso parte all’iniziativa Artists fo Future e all’evento organizzato in piazza dalla Consulta Studentesca Provinciale. Evento che ci ha visti fianco a fianco con altre realtà come Legambiente, FFF e Co-Scienza nel proporre laboratori per bambini e tante attività di riavvicinamento alla terra”.