(foto dal sito del Comune di Desio)

Al via lavori di riqualificazione straordinaria della scuola Rodari: 2,5 milioni di euro per una scuola sicura, ecoefficiente e confortevole. Sindaco: “Una delle opere più importanti del mio mandato”.

Scuola media “Rodari” a Desio: partono i lavori

Al via l’intervento da 2,5 milioni di euro che migliorerà stabilità sismica, sicurezza antincendio, efficienza energetica e comfort della Scuola Rodari che ospita più di 300 studenti della media, e una palestra, utilizzata anche dalle associazioni sportive e dal CIPIA (Centro Provinciale per la Istruzione degli Adulti ) in orari extrascolastici.
“E’ una delle opere più importanti del mio mandato – commenta il Sindaco di Desio – di cui come amministrazione siamo molto orgogliosi perché dimostra la nostra capacità di intercettare e di aggiudicarci un bando indetto dal precedente Governo da 2 milioni di euro e cofinanziato dal nostro Comune con 500 mila euro aggiuntivi. Proseguiamo così la nostra intensa attività di manutenzione ordinaria e straordinaria delle scuole desiane, per le quali abbiamo già concluso interventi per 1,1 milioni di euro”.

Due fasi

Per la riqualificazione dello stabile scolastico, il progetto approvato prevede due fasi:

  • la prima, del valore di 500 mila euro, partirà e si concluderà nella prossima estate e prevede la completa sostituzione e il rifacimento degli infissi con elementi a maggior tenuta termica.
  • La seconda fase, del valore di 2 milioni di euro, sarà messa a gara e, una volta aggiudicata, sarà portata a conclusione in 13-14 mesi.
Leggi anche:  Plein presenta le nuove divise del Monza. Paolo Berlusconi: "Philipp un sognatore" VIDEO

La seconda fase rappresenta la parte più corposa dell’intervento di riqualificazione e prevede la realizzazione del cappotto termico all’intero edificio e delle controsoffittature interne per aumentare la tenuta termica dell’intero edificio (che si estende su una superficie di più di 5000 mq), il rifacimento della pavimentazione, il rifacimento dei bagni con la creazione dei bagni per disabili. Saranno inoltre effettuati lavori lungo tutto il perimetro e fondamenta per adeguare all’attuale normativa antisismica l’edificio realizzato all’inizio degli anni Settanta. Saranno inoltre completate le opere di compartimentazione e di adeguamento alle più recenti norme di sicurezza in funzione antincendio.

Dal punto di vista impiantistico, sempre nell’ottica del contenimento dei consumi energetici, gli interventi renderanno autonoma la palestra, che potrà continuare ad essere usata in orari extrascolastici senza però più incidere sui costi energetici complessivi dell’edificio.