“Viva la Democrazia”. È il titolo scelto da Seveso Futura, associazione politica indipendente, per la sua prima “Assemblea delle Socie e dei Soci” dopo quella “Costituente” dello scorso 17 dicembre che aveva ufficialmente costituito il gruppo politico dopo una lunga fase costituente.

Elezione del Consiglio direttivo

L’appuntamento per i militanti, i simpatizzanti o semplicemente per le persone interessate è per stasera (giovedì 9) alle 21 nella sala al 1° piano di “Gelati di Anna” in corso Marconi 11, a Seveso. Gli associati sono convocati in “Assemblea Ordinaria” per la lettura della rendicontazione economica al 31 dicembre 2018 e, soprattutto, per l’elezione del Consiglio direttivo. I soci fondatori di Seveso Futura, infatti, già a dicembre, avevano comunicato la loro volontà di rimettere in discussione le cariche associative nel giro di pochi mesi, per permettere, a chi avesse voluto tesserarsi, la partecipazione alla vita dell’associazione.

Ancora possibile tesserarsi

“L’associazione è retta da un Consiglio direttivo composto da un minimo di 5 membri ad un massimo di 11 – ricordano gli esponenti dell’associazione politica – i membri del Consiglio direttivo durano in carica tre anni e sono rieleggibili finito il loro mandato”. Chi non ha ancora avuto modo di tesserarsi, potrà farlo presentandosi in assemblea, prima dell’inizio della riunione. “Essere socio di Seveso Futura – continuano gli organizzatori – darà il diritto di elettorato attivo e passivo”. Insomma, si può votare, ma anche farsi votare. “Siamo praticamente al nostro primo congresso dopo la fondazione – chiosano – e l’obiettivo è sempre lo stesso: stimolare la partecipazione pubblica e rafforzare la democrazia”.

Leggi anche:  Seveso, perseguitava la cugina: stalker in manette

Continua la campagna di mobilità sostenibile

Continua, intanto, la campagna di sensibilizzazione per la mobilità sostenibile: “Giovedì sera sarà anche l’occasione, per chi non l’ha ancora fatto, di firmare la petizione che chiede al sindaco di affrontare i problemi di mobilità del nostro territorio: Pedemontana e rischio diossina, da una parte, e viabilità e passaggi a livello, dall’altra”, concludono i militanti di Seveso Futura.