Il sindaco di Seregno, Alberto Rossi, giovedì ha partecipato all’incontro della Fondazione “Don Gnocchi” con Papa Francesco in Vaticano.

Il sindaco dal Papa con la Fondazione “Don Gnocchi”

Il sindaco di Seregno, Alberto Rossi, giovedì in aula Paolo VI in Vaticano ha preso parte all’incontro della Fondazione “Don Gnocchi” con il Papa. Circa seimila i presenti fra responsabili, medici e pazienti della Fondazione con i loro familiari, provenienti dalle strutture di tutta Italia.

Dal Papa una delegazione della “Ronzoni Villa”

In Vaticano era presente anche una delegazione del centro “Ronzoni Villa” di via Piave a Seregno, guidata dal responsabile della struttura, Antonio Troisi. Durante l’incontro il primo cittadino seregnese ha avuto modo di salutare personalmente Papa Bergoglio con una stretta di mano.

“Una grandissima emozione”

“Una giornata emozionante, un’esperienza bella e significativa insieme al gruppo di Seregno – il commento del sindaco Alberto Rossi durante il viaggio di ritorno in treno dalla capitale – E’ stata un’occasione per valorizzare una realtà preziosa che fa tantissimo per il nostro territorio”.

Leggi anche:  In casa sequestrate cinque dosi di marijuana

Le parole del Santo Padre

“Insieme alle terapie e alle tecniche più avanzate per il corpo, offrite a quanti si rivolgono con fiducia alle vostre strutture le medicine dell’anima, cioè la consolazione e la tenerezza di Dio” è stato l’incoraggiamento di Jorge Mario Bergoglio alle migliaia di presenti. “Questo significa per voi combattere con coraggio le cause della sofferenza e curare con amore il disagio delle persone sofferenti o in difficoltà”.

Il servizio completo sul Giornale di Seregno in edicola da martedì 5 novembre.

Torna alla home page.