Stop alla limitazione dell’orario per il birrificio “Irrenhaus” di San Carlo a Desio. Nel novembre del 2016 con la motivazione «perché fa troppo rumore» era stato costretto a chiudere alle 22, tenendo aperto solo per tre ore, con gravi danni all’attività, ora la bella notizia.

Limitazione dell’orario di apertura, ora il Comune concede la proroga

Il Comune  ha concesso la proroga dell’orario, fino alle due il venerdì e il sabato, fino alla una gli altri giorni. L’ordinanza con cui è stata presa la decisione porta la data del 25 ottobre. La revisione è arrivata in seguito all’istanza presentata dallo stesso titolare del birrificio il 17 ottobre, con cui chiedeva “il medesimo trattamento riservato ad un altro pubblico esercizio di somministrazione di alimenti e bevande conseguentemente alla sentenza del Tar di Milano” che in primavera aveva dato ragione al “Club 78 bar” di via Grandi contro il Comune che gli aveva imposto la chiusura alle 22.

“L’esercizio ha rischiato la chiusura”

L’ordinanza evidenzia che «sussistono tutti i motivi per revocare il provvedimento» e ricorda che è ancora in atto un ricorso straordinario al Presidente della Repubblica. La vicenda risale a inizio novembre del 2016, quando il Comune aveva limitato la chiusura alle 22 per “disturbo alla quiete pubblica”. A nulla erano valse le proteste dei gestori e dei clienti. Soddisfatto per la bella notizia il titolare, Cristian Labriola, mentre il legale, Emanuela Beacco afferma: “Hanno rischiato la chiusura dell’esercizio. Abbiamo chiesto un incontro con il sindaco, portando una situazione identica. Le nostre richieste sono state accolte ed ora il problema è risolto».