Studenti in piazza per cambiare il pianeta. L’evento promosso dalla Consulta Provinciale Studentesca si svolgerà in piazza Trento.

Studenti in piazza

Piazza Trento e Trieste, questo sabato, il 18 maggio 2019, si riempirà di studenti per promuovere i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu. La Consulta Provinciale Studentesca ha organizzato la Giornata dello Studente, che rientra all’interno del Festival nazionale dello sviluppo sostenibile, promosso dall’ASviS.
I dettagli di questo evento sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa che si è svolta ieri, lunedì 13 maggio, nella «sala verde – Auditorium Egidio Ghezzi» del Polo Istituzionale di via Grigna, con la partecipazione, per gli aspetti tecnico-scientifici di Giulia Lizzi, Ricercatrice junior della «Fondazione Eni Enrico Mattei».
Il 18 maggio per tutta la giornata saranno presenti numerosi stand, con attività rivolte agli studenti e alla cittadinanza. Alle ore 12.30 cento studenti neo-maggiorenni riceveranno una copia della Costituzione e dello Statuto regionale; mentre durante il pomeriggio ci saranno le premiazioni degli studenti che si sono distinti e hanno vinto i diversi concorsi della Consulta. In questi giorni è cominciata anche la campagna promozionale dell’evento che vede coinvolti numerosi studenti: ogni giorno dal 1 maggio al 17 sui canali social della Consulta verranno pubblicati video di sensibilizzazione sui temi dello sviluppo sostenibile, legati dall’hashtag nazionale #mettiamomanoalnostrofuturo.

Studenti in piazza per cambiare il pianeta L'EVENTO

Tornano le Monziadi

Contestualmente all’iniziativa, la scuola capofila della Cpl – il centro promozione legalità – si terranno le Monziadi dell’Hensemberger. Oggi, martedì 14 maggio, è in corso un convegno al Manzoni per riflettere sull’Europa, sui concetti di legalità e giustizia, con la formula del «we debate», mettendo a confronto studenti del Porta e dell’artistico Modigliani di Giussano.
Tra i presenti anche il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, l’onorevole Patrizia Toia e altri esponenti del mondo del giornalismo e delle istituzioni. Sabato, invece, partirà dal piazza Trento e Trieste la marcia della legalità, che terminerà in Cascina San Fedele.