Studenti monzesi nel mondo. Da Monza e dalla Brianza  in Australia e Nuova Zelanda, non per le agognate vacanze, ma per motivi di studio.

Giovani monzesi nel mondo

Studenti monzesi nel mondo. Da Monza e dalla Brianza  in Australia e Nuova Zelanda, non per le agognate vacanze, ma per motivi di studio. Nella  nostra provincia si conferma quindi  la tendenza degli studenti delle superiori ad aderire al programma High School di Wep.

Sono circa 1.200 gli studenti liceali che questa estate partiranno da tutta Italia per trascorre all’estero un periodo di studio, più o meno lungo, frequentando una scuola superiore straniera con l’High School Program promosso da Wep, che organizza tanti scambi linguistici culturali in oltre 60 Paesi.  Fra i ragazzi in partenza in questo mese di luglio ci sono anche una decina di studenti della nostra provincia che hanno deciso di intraprendere questa avventura il prossimo anno scolastico.  I paesi anglofoni continuano a rimanere le mete predilette dai giovani e dalle loro famiglie, tanto che Usa, Australia, Canada e Nuova Zelanda sono state selezionate  da oltre il 90% degli studenti.

Leggi anche:  Ponti Milano Meda: da giovedì 20 al via le prove di carico

Oltre la metà dei ragazzi resterà all’estero per un anno

Per l’anno scolastico 2018/2019 oltre la metà degli studenti ha deciso quindi di rimanere nel Paese ospitante per un intero anno, poco più del 30% resterà invece lontano da casa per un  semestre e il 17% per un trimestre. Decidere di restare così a lungo all’estero significa credere nel potenziale operativo di un’esperienza pensata per ragazzi di quarta e quinta superiore, che saranno ospitati da una famiglia del posto e inseriti in una scuola locale. Un’esperienza anche di vita, perché questi giovani entreranno a contatto con culture e abitudini spesso  molto differenti dalle proprie, conoscendo anche realtà geografiche profondamente diverse.