Taglio del nastro per i nuovi laboratori del “Gandhi”. Questa mattina, sabato, la cerimonia nella sede distaccata dell’indirizzo Ipia di via Garibaldi a Besana. La preside: “Sono dedicati al progetto di vita degli studenti. Spero che da qui possano iniziare a realizzarlo”.

Taglio del nastro per i nuovi laboratori del "Gandhi". Questa mattina, sabato, la cerimonia nella sede distaccata dell'indirizzo Ipia di via Garibaldi a Besana. La preside: "Sono dedicati al progetto di vita degli studenti. Spero che da qui possano iniziare a realizzarlo".

Dedica agli studenti

Alle 11 di oggi, sabato, autorità civili e religiose, locali e provinciali, hanno risposto presente all’invito della dirigente scolastica del “Gandhi” Virginia Rizzo. Dopo l’Inno d’Italia e l’Inno alla gioia, il taglio del nastro davanti all’ingresso dei due nuovi laboratori per i futuri odontotecnici.

“Il mio grazie va al gruppo di lavoro che ha permesso di arrivare fino a questo momento”, ha affermato la preside. “A nome di tutta la comunità educante che rappresento, dedico i laboratori al progetto di vita degli studenti. Spero che qui inizieranno a realizzarlo”. “La nostra finalità – ha concluso – resta il successo dei ragazzi. Per questo ci impegnamo costantemente per migliorare la qualità dell’istruzione e della formazione”.

Taglio del nastro per i nuovi laboratori del "Gandhi". Questa mattina, sabato, la cerimonia nella sede distaccata dell'indirizzo Ipia di via Garibaldi a Besana. La preside: "Sono dedicati al progetto di vita degli studenti. Spero che da qui possano iniziare a realizzarlo".

Due nuovi laboratori al “Gandhi”

I laboratori professionalizzanti sono stati allestiti anche grazie ad un finanziamento PON 2014-2020 e con l’impegno della dirigente scolastica Virginia Rizzo, del DSGA Gambuto e del suo team di esperti, i professor Zaninelli, ATA Zuccon, Servidio, Di Francesco. Il progetto è stato presentato a febbraio, approvato ad aprile e a maggio sono iniziati i lavori.

Leggi anche:  Trovato morto in casa don Mario Ronchi, fedeli sotto shock

I due spazi sono stati ridisegnati per intero: nuova la pavimentazione, le postazioni di lavoro altamente tecnologiche e adeguate agli ultimi standard di qualità del lavoro e di sicurezza scolastica. E’ stata inserita anche una postazione motorizzata per studenti con disabilità. Il laboratorio digitale permette lavorazioni in CAD-CAM tramite un pc master e l’utilizzo di un fresatore per creare protesi fisse, nel rispetto di protocolli operativi adottati nel mondo del lavoro.

Gli studenti saranno così in grado di sviluppare competenze tecniche d’avanguardia e trovare sbocchi professionali in un mercato che richiede costante aggiornamento nell’uso di tecnologie e nella conoscenza di materiali e procedure settoriali. Queste importanti novità si inseriscono coerenti in un più ampio contesto di ridefinizione normativa del quadro orario stabilito dal Ministero dell’Istruzione.