E’ stato inaugurato giovedì mattina il nuovo punto vendita della catena tedesca Lidl, nell’area denominata «AT3 Porta Sud» in via Fratelli Bandiera nel quartiere Taccona.

Un giorno molto atteso dalla fidata clientela, che sin dall’apertura, alle 8.30 ha affollato il supermercato e il parcheggio per effettuare i primi acquisti e per curiosare le offerte tra gli scaffali. La pioggia battente non è stata un ostacolo,  anzi i festosi  palloncini gialli e blu con il logo della catena sono stati un invito.

Il taglio del nastro è avvenuto a metà mattina con il vicesindaco, Elisabetta Radaelli e Federico Balocco, direttore regionale Lidl.

Una struttura moderna e sostenibile

La struttura è caratterizzata da ampie vetrate e un’estetica moderna e funzionale, con un occhio alla sostenibilità ambientale: l’edificio dispone di un impianto fotovoltaico da 50 kw  e impiega solo energia proveniente da fonti rinnovabili. Inoltre l’impianto di luci a led di cui è dotato, consente di risparmiare oltre il 50 per cento rispetto alla normale illuminazione.

Per tutto il giorno il supermercato ha attirato gente e la merce in offerta è stata presa d’assalto. Le code alle casse sono state lunghe fino a sera.

Tanti prodotti

Nello store di Taccona i clienti possono trovare un ampio assortimento di oltre 2mila prodotti di cui oltre l’80 per cento made in Italy, in particolare la linea «Italiamo», che rappresenta il meglio del patrimonio gastronomico del nostro paese

Leggi anche:  Anche a Carate scoppia la padel mania

Gli orari

Per garantire la massima flessibilità del servizio il supermercato sarà aperto da lunedì a sabato dalle 8 alle 22  domenica dalle 8.30 alle 20 e metterà a disposizione dei clienti circa 200 posti auto gratuiti. Nella sola Lombardia, Lidl è presente con 116 punti vendita e una piattaforma logistica a Somaglia che impiegano 2mila e 300 dipendenti.

Oltre il carrello: Lidl e Banco Alimentare a braccetto

All’inaugurazione del nuovo punto vendita Lidl di via Fratelli Bandiera ha partecipato anche Marco Magnelli, managing director presso il Banco Alimentare di via papa Giovanni XXIII con cui la catena tedesca ha da tempo una stretta e proficua collaborazione contro lo spreco alimentare e il recupero degli alimenti.

Con il progetto, «Oltre il carrello: Lidl contro lo spreco» sono state recuperate 2mila tonnellate di cibo, donate dai punti vendita che  si sono traformate in oltre 4 milioni di pasti per chi ne ha bisogno. Il 70 per cento di quanto recuperato è costituito da frutta e verdura.