L’occhio elettronico in supporto ai Gruppi di controllo di vicinato. Accade a Trezzo con la Giunta che ha deciso di finanziare l’acquisto di 13 videocamere.

L’occhio elettronico in aiuto al Controllo di vicinato di Trezzo

L’Amministrazione comunale ha deciso di premiare i residenti che da qualche tempo a questa parte hanno scelto di impegnarsi vigilando sulla città osservando e segnalando alle Forze dell’ordine vandalismi, situazioni sospette e criminose che accadono davanti alle strade o nelle piazze dove si trovano le loro case o anche solo alle loro finestre. La Giunta capitanata dal sindaco Silvana Centurelli ha infatti deciso di finanziare con poco meno di 50mila euro l’acquisto di 13 nuove videocamere e queste verranno installate nei territori già coperti dall’occhio umano dei volontari che a oggi formano i quattordici gruppi di Controllo di vicinato presenti a Trezzo e nella frazione di Concesa.

L’articolo completo sul numero della Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 4 gennaio 2020 e nello sfogliabile online.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere le altre notizie del giorno.