Un uomo di 69 anni è stato trovato morto in casa a Carate Brianza.

Carate, il decesso forse per un malore

Era morto da almeno dieci giorni il pensionato P.S., ritrovato senza vita dai carabinieri e dai Vigili del fuoco all’interno del suo appartamento in via Pascoli ad Agliate. Stando ai primi rilievi la causa del decesso dell’uomo – un ex operaio che lavorava a Desio – potrebbe essere un malore che non gli ha lasciato scampo.

La macabra scoperta all’inizio della scorsa settimana. A lanciare l’allarme era stato un vicino di casa. Non vedendolo più uscire e sentendo un cattivo odore provenire dal suo alloggio ha pensato di allertare i soccorsi. I militari e i pompieri hanno rinvenuto il corpo senza vita del 69enne – che fino a qualche tempo fa viveva ad Assago alle porte di Milano – adagiato sul divano del soggiorno e già in avanzato stato di decomposizione. Secondo gli accertamenti del medico legale, si è trattato di una morte naturale che potrebbe risalire ad alcuni giorni fa.  Il pensionato non era sposato e viveva da solo.

Leggi anche:  La banana di Cattelan è arrivata anche a Lissone

Il servizio completo sul Giornale di Carate in edicola da questa mattina, martedì 11 giugno.