Un anno senza don Naborre Nava. Domenica 23 settembre, Veduggio ricorderà con una messa il suo amato parroco.

Una messa per l’amato don

Era il 23 settembre del 2017 quando lo storico ex parroco chiudeva gli occhi per sempre, all’ospedale di Desio, dov’era stato ricoverato il giorno prima dopo un malore che l’aveva colpito nella sua casa, accanto alla parrocchiale di Veduggio.
Domenica prossima, a dodici mesi esatti dalla scomparsa, la “sua” comunità lo ricorderà nel modo che più gli sarebbe piaciuto. Con una messa. L’appuntamento è per le 11, nella chiesa di San Martino.

Dal 1971 tra i veduggesi

Era il 1957 quando don Naborre, classe 1934, fu ordinato sacerdote. Quattordici anni dopo, nel 1971, l’arrivo in paese, alla guida della chiesa di San Martino dopo un’esperienza a Caleppio di Sellata. Una presenza costante la sua, ricca di spiritualità e concretezza, arricchita da imprese pionieristiche come l’introduzione della messa trasmessa via web. Don Naborre ha lasciato un segno indelebile nella comunità. Tanto che nel maggio dell’anno scorso, in occasione del sessantesimo anniversario dell’ordinazione sacerdotale,  per lui era stata organizzata una grande festa.  Durante il pranzo in oratorio gli era stata consegnata anche una maglietta speciale, con tanto di nome ed il numero 60, quella con i colori dell’Osm.