Si è svolta mercoledì sera alla Casa del popolo di Bernareggio la terza edizione della “Pastasciutta resistente”. Presenti al tavolo circa 100 persone.

La serata organizzata dall’Anpi

Ad ospitare i cento ospiti presenti invitati dal gruppo Anpi di Bernareggio, Ronco e Carnate, la casa del popolo di Bernareggio. Come ormai da tradizione la cena si svolge il 25 luglio di ogni anni per ricordare il 25 luglio del 1943 e la caduta del governo Mussolini e il suo arresto da parte del Re.

La cena e le diapositive

Durante la festa tutti hanno mangiato la pastasciutta “bianca” per ricordare i 7 fratelli Cervi, antifascisti trucidati durante la Resistenza. Durante la serata sono state anche proiettate dall’associazione Koinè delle diapositive sulla resistenza e su quanto accaduto durante la seconda guerra mondiale.

Tutte le fotografie della serata in edicola martedì prossimo con il Giornale di Vimercate sfogliabile anche online su pc, tablet e smartphone.