Un uomo di 57 anni è stato trovato morto in casa a Carate Brianza.

E’ stato rinvenuto senza vita nel suo appartamento al sesto piano del cosiddetto “K 2”, il palazzo  di via Donizetti nei pressi della scuola media statale. Sono intervenuti vigili del fuoco, 118 e carabinieri ieri sera, mercoledì a Carate Brianza. L’allarme è scattato, attorno alle 20, quando i residenti del condominio hanno avvertito uno strano odore provenire dalla sua abitazione e, insospettiti, hanno contattato le forze dell’ordine. L’uomo, che viveva solo dopo la recente scomparsa della madre, era morto ormai da qualche giorno come avrebbe stabilito l’accertamento medico effettuato suol cadavere.

Il suo corpo in avanzato stato di decomposizione non presentava ferite, anche per questo gli investigatori hanno escluso l’intervento di terzi. L’ipotesi più accreditata è che il cinquantasettenne sia morto per un malore. I soccorritori lo hanno trovato riverso a terra, in casa il condizionatore ancora in funzione per il grande caldo dei giorni scorsi. Sul posto anche il sindaco Luca Veggian (Forza Italia), richiamato dalle sirene in via Donizetti al termine della giornata di impegni in Municipio.

Leggi anche:  Anche un brianzolo tra gli inventori della prima piattaforma di analisi dna portatile al mondo

Sempre a Carate, qualche settimana fa,  un altro uomo era stato trovato morto in casa da dieci giorni nella frazione di Agliate. Viveva solo in un appartamento di via Pascoli.

TORNA ALLA HOME.