Usmate-Velate: nuova caldaia per l’aula mensa della scuola “Suor Emilia Renzi”. Il guasto si era verificato nel pomeriggio del 13 dicembre.

Nuova caldaia per l’aula mensa della scuola “Suor Emilia Renzi”

Nuova caldaia per l’aula mensa della scuola primaria “Suor Emilia Renzi” di via Brina. In concomitanza con la chiusura dell’istituto per il periodo natalizio, l’Amministrazione Comunale ha provveduto a risolvere il guasto al riscaldamento che si era riscontrato nella seconda metà di dicembre.

In particolare, il Comune ha provveduto ad affidare ad una ditta specializzata la sostituzione della caldaia e ad effettuare una riqualificazione generale della Centrale termica in funzione presso la mensa della scuola primaria.
Un intervento tempestivo conclusosi nei giorni scorsi, così da poter far trovare l’aula già calda al rientro degli studenti.

Il guasto lo scorso 13 dicembre

Il guasto era stato riscontrato nel pomeriggio dello scorso 13 dicembre, in accordo con la scuola era stato prontamente effettuato il temporaneo spostamento di tavoli e sedie nell’atrio dell’istituto per consentire ai bambini già da lunedì 16 dicembre di poter pranzare al caldo. Già nelle ore successive è stato possibile individuare la nuova caldaia anticipando le chiusure natalizie e l’installazione è avvenuta appena prima della fine dell’anno.
I lavori hanno avuto un costo complessivo di circa 18.000 euro e rientrano fra le manutenzioni programmate dall’Amministrazione Comunale per garantire sicurezza e modernità agli spazi scolastici.

Leggi anche:  Domenico Angiulli nuovo Comandante sezione operativa e NOR dei Carabinieri di Vimercate

Intervento durante le vacanze natalizie

“Il lavoro in sinergia fra tutti i soggetti coinvolti ha permesso di risolvere il guasto in breve tempo senza creare pressoché alcun disservizio sull’utenza – afferma Lisa Mandelli, Sindaco di Usmate Velate – per poter risolvere il guasto al riscaldamento, e per incidere il meno possibile sugli alunni, siamo intervenuti nel periodo delle vacanze di Natale quando la scuola è chiusa. Una riparazione tempestiva che ci ha permesso di collocare un dispositivo moderno, efficiente e più ecologico. L’attenzione verso le scuole proseguirà nel 2020 con tre interventi di manutenzione straordinaria per un importo complessivo di oltre 260.000 euro ”.