Venticinquenne di Cesano volontaria in Africa. Federica Zatti sognava l’Africa e viaggiava con la mente. Nelle scorse settimane il sogno è diventato realtà. E’ stata in Kenya.

Venticinquenne di Cesano volontaria in Africa

La giovane scrittrice ora anche blogger, da poco ha realizzato il suo grande desiderio. E’ partita il 29 agosto per il Kenya ed è rientrata lunedì 10 settembre, con l’associazione  Orphan’s Dreams che opera in un orfanotrofio nei pressi di un villaggio a Likoni, vicino Mombasa. Davide Ciarrapica, seregnese, uno dei fondatori di questo orfanotrofio, gestisce da anni i volontari che arrivano. “Il momento di preghiera era quello che speravo non arrivasse mai perché era una bomba carica di energia che ti esplodeva nel petto. Non pensavo esistesse davvero il mal d’Africa e invece esiste davvero”, racconta Federica.

“Sono tornata alle origini”

La cesanese ha visto con i suoi occhi una realtà diversa dalla sua. “Sono tornata alle origini e ho conosciuto una pace mai provata prima”, continua.  Un viaggio atteso da tanti anni, quello di questa giovane ragazza, che immaginava l’Africa “esattamente così”. La vita quotidiana dei volontari italiani era focalizzata sull’assistenza a dei bambini orfani, ospiti di questa struttura costruita e gestita con l’aiuto di volontari locali. “Durante la giornata, noi stavamo con i bimbi più piccoli in orfanotrofio e li facevamo divertire fino alle 5, quando gli altri tornavano da scuola. Li aiutavamo con i compiti e poi ci andavamo a lavare. Cenavamo tutti insieme e una volta finito, portavamo il piatto ad Isak, il cuoco, lavandolo in una bacinella”. Uno scambio di conoscenze tra mondi diversi ma tanto vicini. “Mi stanno insegnando a vivere. Vivere l’Africa così è come avrei voluto: terra a terra”.