Novità per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti a Vimercate: a partire dal mese di aprile cambia il sistema di raccolta della frazione secca.

Vimercate: da aprile cambia il sistema di raccolta della frazione secca dei rifiuti

Come reso noto dall’Amministrazione comunale le famiglie che risiedono in casa singola o in condomìni fino a 30 appartamenti dovranno usare un bidone Ecuobox (di colore rosso) dotato di sistema RFID. Mentre quelle che risiedono in condomìni con 31 o più appartamenti dovranno usare i nuovi Ecuosacco (di colore grigio) dotati di sistema RFID.

La distribuzione dei bidoni e dei sacchi

I bidoni sono in distribuzione dal 26 marzo al 13 aprile e dal 2 al 31 maggio presso il Magazzino Comunale, in via Damiano Chiesa 5 (vicino alla torre dei Vigili del Fuoco), il martedì, il mercoledì e il giovedì dalle 8.15 alle 15.00, il sabato dalle 8.30 alle 12.30
I sacchi sono in distribuzione dal 25 marzo al 13 aprile e dal 2 al 31 maggio presso l’Ufficio Ecologia del Comune, in piazza Unità d’Italia 1, il lunedì e il venerdì dalle 9.00 alle 12.00.

Cosa serve per il ritiro

Per il ritiro è necessario avere con sé la tessera sanitaria e una bolletta TARI.
Chi fosse sprovvisto della bolletta TARI (ad esempio nuovi residenti che non l’hanno ancora ricevuta) deve presentare solo la tessera sanitaria.
Chi ritira i sacchi o il bidone per una persona diversa dal proprio nucleo familiare deve presentare la tessera sanitaria dell’intestatario, una bolletta TARI dell’intestatario e la propria tessera sanitaria.

Leggi anche:  Vimercate eccellenza verde secondo comitato nazionale Zero Waste Italy

Insieme ai nuovi bidoni e ai nuovi sacchi saranno distribuiti anche i rotoli di Ecuosacco (di colore rosso), per gli usi ancora consentiti (pannolini per bambini e pannolini per incontinenza).

Cosa NON CAMBIA

Non cambia nulla per quanto concerne i rifiuti da inserire in sacchi e bidoni: sono gli stessi che si buttavano con l’Ecuosacco rosso (ad esclusione di pannolini per bambini e pannolini per incontinenza, per i quali invece si userà ancora l’Ecuosacco rosso). Nessuna variazione nemmeno per i giorni e le zone di ritiro.

Coloro che non riusciranno a ritirare i sacchi o i bidoni entro il 1° aprile possono utilizzare l’Ecuosacco, ma solo fino al 31 maggio, recandosi al più presto a ritirare sacchi e bidoni nuovi.
Dopo il 31 maggio non sarà più possibile utilizzare l’Ecuosacco per la raccolta della frazione secca.

La distribuzione riguarda per ora solo le utenze domestiche. Le utenze non domestiche saranno coinvolte in un secondo momento, con specifiche istruzioni.

Chi è proprietario di una seconda casa sfitta deve presentarsi all’Ufficio Ecologia a partire dal 2 maggio per ritirare bidoni o sacchi.

Maggiori informazioni all’Ufficio Ecologia

Per maggiori informazioni si può consultare la pagina del sito dedicata alla nuova raccolta della frazione secca oppure chiamare l’Ufficio Ecologia ai numeri 039.6659262-263