Vimercate eccellenza verde secondo comitato nazionale Zero Waste Italy. Un importante riconoscimento per la città.

Vimercate eccellenza verde secondo comitato nazionale Zero Waste Italy

Un importante riconoscimento per la città di Vimercate e i suoi cittadini che hanno ottenuto il titolo di “eccellenza verde” assegnato dal comitato nazionale Zero Waste Italy per la capacità di sviluppare pienamente il percorso secondo i criteri di efficienza ma anche di promozione della formazione, informazione e partecipazione.

Vimercate, in base ad una nota dell’Amministrazione comunale, è stato inserita nella fascia di eccellenza, quella ristretta contrassegnata da 2 aquiloni, dei 290 comuni italiani che hanno aderito a Rifiuti Zero in virtù della percentuale di raccolta differenziata, dell’avvio dell’ applicazione della tariffa puntuale e dei servizi ambientali offerti ai cittadini del territorio e delle buone pratiche come il neonato centro dei riuso Panta Rei.

I criteri della classifica

Diversi i criteri esaminati dal Comitato nazionale per stilare la classifica e attribuire i relativi punteggi come per esempio l’applicazione o meno della tariffazione puntuale, la realizzazione di significative “buone pratiche” in termini di promozione di centri di riparazione-riuso e/o di promozione della riduzione dei rifiuti (compostaggio di comunità, autocompostaggio, uso di pannolini lavabili, mercatini del riuso, agevolazione dei negozi alla spina, eventi plastic free, ecc) ed ancora iniziative di coinvolgimento dei produttori per avviare forme di riprogettazione di beni e/o prodotti per renderli riciclabili, l’istituzione dell’osservatorio Rifiuti Zero ai fini di un monitoraggio imparziale e partecipato del percorso verso Rifiuti Zero

Leggi anche:  La banana di Cattelan è arrivata anche a Lissone

Sindaco soddisfatto

“Sono soddisfatto che Vimercate sia stata riconosciuta come uno degli 80 comuni più virtuosi nel percorso verso rifiuti zero – ha detto il Sindaco Francesco Sartini – Il merito va all’Amministrazione che da sempre ha creduto in questo obiettivo, al CEM che si dimostra una società capace di procedere in questa direzione, ma soprattutto a quei cittadini che hanno compreso che non abbiamo altra scelta che rispettare l’ambiente e gestire i nostri rifiuti in modo sostenibile, ovvero cercare di azzerarli. Iniziative come i metodi di misura dei conferimenti per l’introduzione della tariffa puntuale e il centro del riuso vanno nella direzione giusta. La strada da fare è sicuramente lunga ed è impossibile pensare di percorrerla senza il contributo attivo di tutti i cittadini che hanno a cuore l’ambiente”.