A Biassono è lotta agli sporcaccioni. La Polizia locale al lavoro per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti.

A Biassono lotta agli sporcaccioni

Nei giorni scorsi una signora, residente in paese, è stata sanzionata per aver abbandonato un sacchetto di rifiuti indifferenziati in paese. Le è stato contestato l’articolo 44 del regolamento di Polizia urbana ed elevata una multa pari a 100 euro.

Multata una 71enne

Una donna di 71 anni è stata “beccata” mentre buttava due sacchetti di rifiuti nei cestini comunali in via Mazzini. Gli agenti di Polizia locale sono intervenuti prontamente per sanzionare la biassonese che si è giustificata dicendo che “doveva partire per le vacanze”. Giustificazione che non le ha risparmiato una multa da 100 euro da pagare entro 30 giorni.

Il sindaco mette in guardia

La cura del territorio è un tema che sta molto a cuore al sindaco, Luciano Casiraghi: “A breve posizioneremo anche delle foto-trappole in punti strategici del paese per contrastare il fenomeno dell’abbandono di rifiuti – spiega il borgomastro – Le foto-trappole saranno posizionate a breve, previa integrazione del regolamento comunale, alla rotonda di via Trento e Trieste all’angolo con via De Gasperi, in zona industriale e in zona ex Pressindustria. Chi verrà beccato ad abbandonare rifiuti sarà sanzionato”.

Leggi anche:  Multato per la Ztl protesta alla Polizia locale

Si rischia una multa fino a 300 euro

In base al decreto legislativo 152/2006 chiunque abbandona rifiuti rischia una sanzione fino a 300 euro.

Il servizio anche sul Giornale di Carate in edicola da martedì 10 settembre 2019.

TORNA ALLA HOME