Accoltellamento San Rocco: rito abbreviato per la presunta mandante

Ha chiesto il rito abbreviato Marina Spinelli, 19 anni, la presunta mandante dell’aggressione consumatasi a metà settembre a San Rocco, ai danni del 27enne da lei indicato come suo ex fidanzato.
Richiesta che il pm del Tribunale di Monza Carlo Cinque ha firmato. La ragazza, che si è difesa affermando di essere stata vittima della gelosia del suo nuovo fidanzato (il 20enne che ha materialmente sferrato i fendenti), andrà quindi subito a processo.

I fatti si erano consumati domenica 15 settembre nel pomeriggio, all’interno dei giardinetti di San Rocco, a Monza, sotto lo sguardo attonito delle tante mamme con figli presenti in quel momento. Il 27enne, che risiede a Casignolo, era stato più volte accoltellato da un uomo che, come riferirà più tardi agli inquirenti, non aveva mai visto. Dalle indagini era emerso come la vittima fosse stata attirata a San Rocco con l’inganno. La 19enne gli aveva proposto un incontro, contattandolo su whatsapp. Quindi, l’agguato. Gli investigatori avevano impiegato poco per capire che la mandante era lei.