Acqua al mercurio e truffatori in azione: a finire nel mirino ancora una volta gli anziani. A Carate Brianza sono stati messi in fuga, ad Albiate invece sono riusciti a mettere a segno il colpo.

Una banda composta da due malviventi è riuscita questa mattina – venerdì 9 novembre – a derubare una donna in via Matteotti ad Albiate. Poco prima – forse la stessa coppia – aveva tentato di derubare una anziana residente in via Villafranca. In questo caso però la padrona di casa non ci è cascata e ha dato l’allarme ai carabinieri.

Il “copione” era quello dell’acqua inquinata dal mercurio. Al campanello di casa delle due donne ha suonato un uomo che si è presentato come tecnico incaricato di effettuare controlli sull’acqua in quanto c’era il rischio che fosse inquinata dal mercurio e che ha suggerito alle anziane di mettere in freezer gioielli e oggetti preziosi per preservarli da possibili danni.

La caratese non ci ha creduto, anche quando alla porta si è presentato un complice che indossava una divisa simile a quella dei carabinieri. Non così la pensionata di Albiate che è stata raggirata.

Leggi anche:  Botte alla compagna, operaio arrestato

Attenzione dunque ai falsi addetti: l’appello delle forze dell’ordine è di non aprire mai a sconosciuti.