Per sfuggire all’arresto ha cercato di fermare a colpi di frasche i carabinieri che lo avevano accerchiato. Gli è andata male. E’ così che sabato mattina, in via Brodolini a Nova Milanese, i carabinieri hanno arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale un trentenne marocchino senza permesso di soggiorno.

L’uomo era in preda ai fumi dell’alcol

L’uomo è stato fermato a bordo dell’auto su cui viaggiava. Erano le 7 del mattino. Al volante un’amica, una sua coetanea italiana. Sceso dell’auto il marocchino, in preda ai fumi dell’alcol, si dà alla fuga, corre veloce, scavalca una recinzione e si nasconde dietro un cespuglio. Scatta l’inseguimento. I carabinieri lo raggiungono e lo accerchiano, e quando gli si fanno vicini, lui li colpisce a colpi di frasche. L’opposizione dell’uomo non dura molto: i militari lo riescono comunque a fermare e ammanettare.

Il trentenne è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Oggi il processo in tribunale per direttissima.